CoAuletta

L’idea

Il concorso è chiuso/The competition is now closed.

co/A è la nuova iniziativa coordinata da RENA, su incarico della Fondazione MIdA, dall’Osservatorio sul Doposisma e del Comune di Auletta.

Il progetto  nasce dalla volontà del Comune di valorizzare il Parco a ruderi sorto dalla riqualificazione del centro storico -distrutto dal terremoto del 1980 – con la definizione di un modello gestionale più integrato con il territorio e con maggiori opportunità di commercializzazione. RENA è stata chiamata a coordinare il progetto, con la missione di stimolare la generazione di idee per la rinascita della città di Auletta e di diffondere l’informazione presso un vasto pubblico, che si faccia a sua volta promotore della nuova Auletta e del Parco a Ruderi.

Con la consulenza tecnica del gruppo SNARK, RENA ha lavorato alla definizione e diffusione di un bando di idee innovativo, che ha lo scopo di istruire una procedura concorsuale aperta per selezionare progetti, modelli di gestione ed indicatori di processo per lo sviluppo di Auletta, a partire dagli spazi del centro storico fino alle forme di comunicazione e di messa a sistema dell’offerta locale e territoriale, in un’ottica di sostenibilità a 360.

Il processo di trasformazione urbana di Auletta prevede tre fasi: un (1) concorso di idee i cui risultati confluiranno in un (2) workshop, al termine del quale saranno stabiliti i vincitori. Questi risultati saranno la base di una (3) fase di affinamento per la redazione di un capitolato di appalto per l’assegnazione dei lavori.

Il bando dettagliato è consultabile nella sezione dedicata.

La scadenza del concorso è STATA PROPROGATA al 16 febbraio 2012 alle ore 23.59, limite ultimo per la presentazione delle proposte.

************

co/Auletta is a new project RENA is cohordinating on a request by fondazione MIDA andAulettaMunicipality.

co/A is both an open contest and a workshop to collect ideas and contributions aimed at the transformation of the Municipality of Auletta – a small town located in the Campania region of Italy that fell victim to the devastation of the 1980 Irpinia earthquake. The goal of the contest is to select the best ideas, design teams, and participants for Auletta’s future development and transformation at both the local and regional level.

Together with snark – space making (as advisor) RENA developed an innovative open ideas contest in order to collect design proposals, management models and process indicators for the transformation of Auletta, starting by its former city center and aming at fostering a 360° sustainable development for the entire area.

The development path includes: (1) a contest to generate ideas and tools to create a vision for Auletta’s future development (2) a workshop to bring the selected designers from the competition phase together with local stakeholders in order to create a final ranking. All those proposals will be the base for (3) a design implementation phase which output will be a public tender for the assignment of project implementation.

The brief can be downloaded here. Resources here.

The contest is open from 30th november 2011 to 30th january 2012 h 23.59.

 

Licenza Creative Commons
co/Auletta by co/Auletta is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non opere derivate 3.0 Unported License.

english version

Open publication – Free publishingMore auletta – “Text translated into English by Alison M. Wofford”

 

Please download the English version of the competition brief  HERE.

Download the technical appendix documents below (in Italian only):

  • MIdA Foundation – description of fondazione MIdA and its activities
  • Parco a Ruderi – description of the interventions so far in the urban ruins park
  • Auletta and Pertosa – description of the area, its history, its assets and identity
  • Cartography – cartography and aerial photogrammetric survey (auletta and surrounding monucipalities) in .dwg format
  • Cartography – cartography and aerial photogrammetric survey (auletta and surrounding monucipalities) in .dwg format
  • Parco a Ruderi executive project – latest version of executive design of urban ruins park in .dwg format, this is the document to be tuned/integrated for the public tender
  • Parco a Ruderi executive project– latest version of executive design of urban ruins park in .dwg format, this is the document to be tuned/integrated for the public tender

To participate in the construction of the interactive appendix documents please visit this link .

To watch some interviews to local stakeholders please visit this link.

Il bando

La scadenza del concorso è STATA PROPROGATA al 16 febbraio 2012.

Per scaricare il BANDO del concorso in formato pdf clicca qui.

In funzione di una visione multidisciplinare e “complessa” della progettazione, sono a disposizione anche materiali utili a una stratificazione delle proposte, al fine di mettere a fuoco elementi sia quantitativi che qualitativi ed il complesso dell’offerta e delle risorse di tutto il territorio che circonda il Parco a Ruderi. I materiali a supporto del bando sono di due tipi, disponibili nelle rispettive sezioni dedicate: 1) allegati statici; 2)allegati interattivi.

Il workshop

 

14 – 16 Aprile 2012: ufficiali le date del workshop conclusivo del progetto.

 

Il workshop di co/Auletta sarà un momento di condivisione delle proposte progettuali finaliste e di confronto con gli stakeholder, con la società civile, con la giuria del concorso.

Nei tre giorni intensivi delle attività del workshop i progettisti dei gruppi finalisti vivranno un contesto ottimale dove sperimentale l’orizzontalità e l’inclusione, testare la spendibilità e la sostenibilità delle proposte, cogliere possibilità di ibridazione.

Il workshop si svolgerà dal 14 al 16 aprile 2012 nel territorio di Auletta e Pertosa, il programma dettagliato sarà disponibile a breve.

Il workshop non è la fine del percorso ma un nuovo inizio, un passaggio di consegne. Il vero risultato del workshop sarà il patrimonio di persone, idee e strumenti che insieme daranno vita ad una nuova fase della trasformazione territoriale avviata con il concorso.

_____________________________________________________________________

The co/Auletta workshop is designed to allow the contest’s finalist to share their project proposals and to provide an opportunity to discuss with local stakeholders, civil society and the contest jury.

During this three-day event, project designers will live through the ideal context to experience horizontality and inclusivity, test both viability and sustainability of proposals, and seize an opportunity for cross-fertilization.

The workshop will take place around Auletta and Pertosa from 14 through 16 April 2012. The final programme will be published soon.

The workshop does not mark the end of the process, but rather the beginning of a new course which features the handover of knowledge and ideas to local institutions. The actual outcome of the workshop is a set of assets, made of people, ideas and instruments, that will generate a new stage of the territorial transformation initiated by the idea contest.

La giuria

I profili dei giurati

La giuria del concorso è composta da sette persone, individuate e scelte in base a quattro aree di competenza, per valutare la qualità della proposta progettuale, la qualità del modello di sostenibilità economico-gestionale, la pertinenza e la sinergia potenziale con il territorio, la capacità di fare tesoro di altre esperienze italiane di dopo-sisma.

I nomi dei giurati con i rispettivi profili saranno pubblicati periodicamente in questa sezione, un profilo alla volta

La giuria di co/A è composta da:

1 – competenze per decodificare la qualità della proposta progettuale (3 persone):

<Stefano Mirtiprogettista.
Nella vita faccio cose diverse. Progetto (sia nel mondo materiale che in quello digitale), insegno, scrivo. Architetto di formazione, a volte (di rado) costruisco ancora edifici ma nella maggior parte dei casi progetto sui temi più diversi. I miei pensieri e le varie attività si possono seguire su Twitter e instagr.am (@stefi_idlab). Su Facebook sono Stefano Mirti con un archivio visivo costantemente aggiornato alla pagina: Blueberries. Altro link utile: www.interactiondesign-lab.com.

 <Davide Rampello
Dal 2003 al 2011 Presidente della Fondazione la Triennale di Milano. Regista televisivo dalla fine degli anni ’70, prima in RAI quindi in Fininvest, è considerato uno dei maggiori innovatori del linguaggio televisivo a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. Direttore artistico di Canale 5, quindi della società Grandi Eventi, responsabile della comunicazione e della ricerca e sviluppo del Gruppo Fininvest, negli anni ’90 decide di tornare all’originale passione per l’arte e la direzione artistica di spettacoli teatrali. Curatore tra le altre sedi presso la Biennale e le Galleria dell’Accademia a Venezia e il Palazzo dei Diamanti a Ferrara, è direttore artistico del Carnevale di Venezia (2011/2012) ed è stato direttore artistico del Festino di Santa Rosalia a Palermo (2002/2006). Dal 2009 è direttore artistico di Florens, Settimana dei beni culturali e ambientali. Da sempre interessato ai temi della formazione dei giovani, tiene diversi corsi su promozione d’immagine e degli eventi artistico culturali e dell’arte di massa universitari presso l’Università IULM di Milano.

<Fabrizio Montanari
Ha conseguito il Ph.D. in Business Administration presso l’Università Bocconi ed è Ricercatore di Organizzazione Aziendale presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, dove è responsabile scientifico dell’Unità di Ricerca OPERA specializzata nello studio delle industrie creative e dei social media. È stato Visiting scholar presso il Boston College e Visiting Professor presso la Copenaghen Business School. Attualmente è anche professore a contratto presso l’Università Bocconi, Direttore editoriale della rivista Ticonzero (www.ticonzero.info) e Presidente della Fondazione Nazionale Danza Aterballetto. È autore di numerose pubblicazioni sui temi dei network nelle industrie creative e dell’organizzazione delle politiche pubbliche a supporto della creatività.

2 – competenze per valutare la qualità del modello di sostenibilità economico-gestionale (2 persone):

< Annibale D’Elia
Esperto di politiche giovanili e di comunicazione con i cittadini. Si occupa da diversi anni di pratiche e strategie 2.0 per migliorare le politiche pubbliche nel Mezzogiorno d’Italia. Dal 2007 lavora a “Bollenti Spiriti”, il programma della Regione Puglia per i giovani, ed è tra i promotori di Wikitalia (www.wikitalia.it).
http://bollentispiriti.regione.puglia.it

< Anna Savarese
Vicepresidente e Responsabile del Settore Sviluppo Sostenibile e Territorio di Legambiente Campania – di cui è stata tra i fondatori – e membro del Direttivo Nazionale di Legambiente. Architetto di formazione, ha orientato la sua attività professionale e di ricerca sulle tematiche architettoniche ed urbanistiche connesse con i temi della sostenibilità ambientale, sforzandosi di ripristinare un corretto rapporto tra uomo e natura in un continuo processo di co-evoluzione tra le attività antropiche e la tutela e valorizzazione del patrimonio naturalistico culturale e paesaggistico della Campania. Da Presidente del Parco Regionale dei Monti Lattari prima e di quello dei Monti Picentini poi, ha potuto praticare tali valori e convinzioni in territori ricchi di espressioni insediative sedimentatesi in millenni di stratificazioni geomorfologiche e antropologiche, mirando, con la collaborazione di tutti i soggetti istituzionali, economici e sociali, a coniugare le strategie di sviluppo economico e sociale con la salvaguardia delle valenze ambientali e culturali, ridefinite nel contesto contemporaneo.

3 – competenze per verificare la pertinenza e la sinergia potenziale con il territorio (1 persona):

< Fausto Martino

Architetto, si è formato nelle materie della tutela paesistico-ambientale, del restauro architettonico e della riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale, con la didattica e sul campo. Nella sua trentennale attività all’interno della soprintendenza per i beni ambientali e paesaggistici di salerno si è speso attivamente su casi concreti, nella pianificazione e prevenzione dei rischi, negli strumenti amministrativi, nell’insegnamento. È stato anche amministratore, per 10 anni, sempre a salerno, con deleghe relative a qualità e sviluppo del territorio. In questo periodo si fa promotore di una pianificazione strategica innovativa, fortemente orientata alla qualità e alla valorizzazione dell’architettura come dispositivo per la trasformazione urbana. Genera visioni, sviluppa progetti, predispone strumenti operativi.

4 – una figura proveniente da altre aree italiane che sono state soggette ad un terremoto (1 persona):

<Lucia Giuliano
Studia Architettura a Palermo e a Barcellona. Dal 2000 al 2011 lavora presso Arata Isozaki y Asociados di Barcellona, con cui oggi collabora per la costruzione di un progetto di Social Housing a Madrid. Durante il suo periodo presso AIA approfondisce le intersezioni tra architettura, territorio e società. Nel 2008 inizia la sua collaborazione con Laura Cantarella e promuove Topografia del trauma, progetto di ricerca multidisciplinare orientato alla lettura dei luoghi, attraverso il filtro degli eventi traumatici che mutilano il territorio. Nel 2010 fonda la piattaforma di ricerca sul paesaggio Landform e dirige oggi l’Accademia Abadir di Catania.

 

Il lavoro della giuria

Le informazioni che seguono potranno subire variazioni in base al numero di proposte presentate al concorso. La giuria si riunirà ad Auletta il 3 e 4 marzo e il lavoro sarà organizzato secondo la seguente scaletta:

SESSIONE_1 (sabato mattina) incontro/presentazione del gruppo, visita al parco a ruderi e agli asset della fondazione, definizione modalità di lavoro.

SESSIONE_2 (sabato pomeriggio)

SESSIONE_3 (domenica mattina)

SESSIONE_4 (domenica pomeriggio)

I risultati saranno comunicati nella settimana successiva. La giuria, per questi due giorni di sopralluogo, sarà affiancata da un gruppo di facilitatori, interni al processo, senza diritto di voto e con il compito di mettere i giurati nella condizione di svolgere al meglio il proprio lavoro. Questi i nominativi dei facilitatori:

Marco Lampugnani (snark space making – consulenti per il percorso di trasformazione)
Gaspare Caliri (snark space making – consulenti per il percorso di trasformazione)
Mariella Stella (RENA – coordinatore del progetto)
Simone Valitutto (Osservatorio sul dopo sisma)
Marilinda Ciliberti (Osservatorio sul dopo sisma)
Michele Soldovieri (Comune di Auletta – RUP parco a ruderi)
Raffaele Tarateta (Comune di Auletta)
Michele Marsico (Comune di Auletta)
Ing. Pepe (Progettista parco a ruderi)

Contattare gli organizzatori

Per informazioni sul progetto

Mariella Stella
Coordinatore del progetto
m.stella@progetto-rena.it

 

Per informazioni sul bando

co.auletta@gmail.com

 

Per effettuare sopralluoghi in loco

Per i partecipanti interessati ad effettuare un sopralluogo, segnaliamo che è possibile visitare il Parco a Ruderi il lunedi e il venerdi dalle ore 9.00 alle 13.00 (prenotando almeno 3 giorni prima della data prescelta per il sopralluogo).

Per info e prenotazioni:

Michele Soldovieri
3296504035
marilindacil@yahoo.it

******

All applicants interested in visiting Auletta’s Urban Ruins Park and the surrounding area please contact Mr. Fabio Oliva +39 349 451 55 11

Please bear in mind that visits are only possible on Mondays and Fridays from 9am to 1pm. 

 

Sala Stampa

Il concorso è chiuso, gli esiti saranno comunicati il 16 Aprile /The competition is now closed. The winners will be announced April 16th

 

Comunicati stampa

Lancio del progetto – 26 novembre 2011

La Conferenza Stampa per la presentazione del progetto e il lancio ufficiale del bando di idee si è svolta sabato 26 novembre 2011 alle ore 10.00 presso il presso il Pico, il centro digitale della Regione Campania – Palazzo dell’Innovazione e della Conoscenza di Napoli. Scarica il comunicato stampa cliccando sul link.

Lancio seconda fase – 11 gennaio 2012

La scadenza del bando è stata prorogata al 16 febbraio 2012. Per tutti i dettagli scarica il nuovo comunicato stampa cliccando sul link.

Chiusura del concorso

Il concorso si è chiuso il 16 febbraio alle ore 24.00. Sono 57 le proposte pervenute: per tutti i dettagli scarica il comunicato stampa sulla chiusura del concorso.

Eventi

18 dicembre

RENA all’Aquila presenta il progetto co/A in una tavola rotonda di confronto con attori locali, nell’ambito della mostra “La satira investe nella ricostruzione” . Scarica la locandina dell’evento cliccando QUI. Per leggere il comunicato stampa dell’evento, clicca qui.

Clicca sul link per vedere il reportage di Rai3 sul doppio evento “Le tue idee abitano qui” e ” La satira investe nella ricostruzione”, evento tenutosi a L’Aquila, domenica 18 dicembre 2011. Un incontro di idee tra i territori dell’irpinia e quello dell’Aquila.

Rassegna Stampa

24/11 – su Il Fatto Quotidiano

25/11 su Labsus

14/12 – su Abruzzo24ore.tv

15/12 – su ITALIC 

19/12 – su Ossigeno, 11° puntata

28/12 – su Forum PA

30/12 – su Il Giornale dell’arte  ;

30/12 – sul cliclavoro.gov.it, Ministero del Lavoro e Politiche Sociali

Francesco Russo parla di co/A (e di RENA) a “Nel cuore dei giorni” 

12/01/2012 – su Abitare.it ;

17/01/2012 – sul blog Architettura di Pietra;

17/01/2012 – su Italia2Tv;

17/01/2012 – su UnoTvweb;

 

Materiale multimediale

Per scaricare i minivideo con le interviste ad attori locali coinvolti nel progetto visita questo link.

 

Attività di disseminazione

Per visualizzare tutti i canali dove è stata pubblicata l’informazione sul bando clicca sul link: CO/A – dissemination

 

Promotori e Partner

CO/A è un progetto ideato e realizzato da RENA e promosso da:

 

 

 

Partner tecnici: