12072646_10153136414137050_5674048295719589935_n

Home

 scuola-resilienza

Scuola di Resilienza 2016

15-17 dicembre

Progetto Manifattura, Rovereto

Organizzatori:

RENA, Climalia e GeoAdaptive

Con il patrocinio di:

Comune di Rovereto, Trentino Sviluppo, Scuola Giovani Amministratori ANCI

Con la Mediapartnership di:

Greenplanner

 

Progetto

Formare cittadini e amministratori più consapevoli. Per progettare le città di oggi e di domani. Una esperienza di apprendimento residenziale pensata per chi vuole prendersi cura dei contesti in cui vive, a partire dalle proprie comunità.

La prima edizione della scuola ha visto nella tre giorni di Como i vari relatori invitati da RENA e Climalia presentare i “fondamentali” della teoria della resilienza per costruire  un quadro credibile e ragionevole di condizioni – generali e specifiche – di resilienza. Il tema della resilienza, declinato nelle sue diverse configurazioni, viene ormai comunemente richiamato quale principio “ispiratore” di politiche di governo del territorio e delle risorse che sappiano coniugare sostenibilità e adattamento ai cambiamenti climatici. Abbiamo ritenuto utile ed opportuno dare seguito ad una seconda edizione della Scuola per continuare il confronto e lo scambio fra diverse esperienze e profili professionali e tecnico-scientifici, con l’obiettivo di condividere principi e approcci metodologici, ma anche possibili scenari di implementazione di piani, progetti e sistemi di gestione “resilienti”. L’obiettivo di questa iniziativa di formazione vuole essere proprio quella di definire un quadro conoscitivo entro il quale le amministrazioni ed i professionisti possano attivare capacità e strumenti per aumentare la capacità di risposta del sistema socio-economico alle molteplici crisi che oramai affliggono il nostro Paese. Nello specifico questa seconda edizione vuole articolarsi in 4 sessioni di lavoro specifiche: la prima declinata secondo il tema della policy del design per la resilienza, la seconda mettendo al centro gli strumenti finanziari e la policy legacy, la terza centrata intorno al tema della pianificazione urbana e delle infrastrutture e infine la resilienza nel contesto finanziario

Programma

 

 

 

 

 

GIOVEDI’ 15 dicembre

 

17.00 Resileniti si parte!

Saluti:

Maurizio Tomazzoni, Comune di Rovereto

Michele Tosi, Direttore Area Innovazione e Nuove Imprese di Trentino Sviluppo

Letizia Piangerelli, Vice Presidente di RENA

 

Intervengono:

Sonja Ayeb-Karlsson, UNU- United Nations University Bonn

Paolo Pileri, POLIMI- Politecnico di Milano

Alessandro Fusacchia, MIUR- Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Maurizio Carta, Università di Palermo

 

18.00 Key note Leonardo Quattrucci, European Political Strategy Centre*

 

19.00 Aperitivo conviviale

 

20.00 RENA dialoga con Michele Tosi, Trentino Sviluppo e Maurizio Tomazzoni, Assessore all’Urbanistica di Rovereto

 

 

VENERDI’ 16 dicembre

 

9.00 – 9.30

I partecipanti si presentano

 

9.30 – 11.00

FAB Città e Manifattura: prodotti e servizi per la Resilienza Urbana

Relatore: Andrea Cattabriga Slow/d e Michele Tosi, Trentino Sviluppo, Sabina Barcucci, MUSE e OpenDot

Discussant: Annibale D’Elia, Comune di Milano

 

11.00 – 13.00

Verso una città climate proof: strumenti e politiche innovative per il governo del territorio (piani di emergenze)

Relatore: Francesco Musco, IUAV

Discussant: Maurizio Carta, Università di Palermo e Veronica Olivotto, IHS – Institute for Housing and Urban Development Studies

 

 

13.00 – 14.00 Pausa pranzo

 

14.00 – 15.45

I cambiamenti climatici e soluzioni win-win per assicurazioni, clienti e Stato

Relatore: Silvana Dalmazzone, UNITO – Università di Torino

Discussant: Breyton Marjorie di UNIPOL e Domenico Pennuti, Guy Carpenter

 

15.45 – 16.15 Coffee break

 

16.15 – 18.15

Recovering the Commons: strumenti per la valorizzazione di comunità resilienti

Coordina: Francesco Minora, CBS- Community Building Solutions

 

18.15 – 19.15

Economia resiliente: la circular economy per le comunità locali

Relatore: Piero Pelizzaro, Climalia

Discussant: Emanuele Bompan e Ilaria N. Brambilla, autori di Che cos’è l’economia circolare, Edizioni Ambiente

 

SABATO 17 dicembre

9.00 – 10.30

Il mondo dopo Parigi

Relatore: Emanuele Bompan, BioEcoGeo

Discussant: Italian Climate Network e Sara Venturini, Climalia

 

10.30 – 11.00 Coffee break

 

11.00 – 13.00

COP22 il ruolo della resilienza della finanza climatica

Relatore: Leonardo Massai, Climalia

Discussant: Dario Brescia, Perspectives e Sonja Ayeb-Karlsson, UNU-United Nations University Bonn

 

13.00 – 14.00 Pranzo

 

14.00 – 15.45

Approcci analitici per la definizione della resilienza: dalle infrastrutture agli ecosistemi

Relatore: Enrico Ponte, GeoAdaptive

Discussant: Francesco Valdevies, Leonardo, Roberto Persio di Autostrade per l’Italia e Alexandra Tsatsou, Erasmus University, Alessandro Coppola, GSSI- Gran Sasso Science Institute

 

15.45 – 16.15 Coffee break

 

16.15 – 18.00

La gestione delle emergenze

Relatore: Alessandro Galvagni Dipartimento Protezione Civile Provincia autonoma di Trento

Discussant: Tiziana Vicario, DRR Specialist, Roberto Nascimbene, Responsabile dell’Area Analisi Numerica della Fondazione EUCENTRE

 

 

18.00 Aperitivo

 

Domenica 18 dicembre

9.00 – 11.00

Workshop CO-Design “Le PPP della Resilienza”: Tavolo 1. Partecipazione 2. Progettazione 3. Partenariato Pubblico-Privato a cura di Arianna Mazzeo – DESIS Barcelona

 

11.00 – 13.00

Cinquant’anni dall’alluvione di Trento. Come la catastrofe naturale ha cambiato la città.

A cura del Museo Storico del Trentino Passeggiata sui luoghi rimappati dopo l’alluvione

 

13.00

Pranzo e saluti

 

 

 

 

 

Come partecipare

Il corso è rivolto ad amministratori locali, professionisti, studenti, ricercatori, innovatori civici, aziende, dirigenti pubblici e startupper.

La quota di partecipazione per studenti, liberi professionisti, membri di associazioni e piccole imprese innovative è di 250 euro e comprende l’accesso alle lezioni ed i pranzi. Cene e pernottamenti sono a carico dei partecipanti. 

Per dipendenti/manager di grandi aziende e di pubbliche amministrazioni, la quota è invece di 500 euro

>> Per i primi 20 iscritti della scuola è incluso nella fee il pernottamento 

Sono previste 2 borse di studio per agevolare la partecipazione degli studenti più meritevoli.

Per candidature e pre iscrizioni, vi invitiamo ad inviarci una email a segreteria@progetto-rena.it entro le 10.00 del 28 novembre 2016 ad oggetto ”candidatura scuola resilienza 2016” e contenente le seguenti informazioni: nome e cognome, un indirizzo email valido, una minibio in 4 righe, il perchè vi interessa partecipare alla Scuola di Resilienza, un numero di telefono ed il link ad un profilo Linkedin.

Inserire nella email anche l’eventuale interessamento ad usufruire dell’alloggio.

 

 

Partner

logo-rena-2RENA è un’associazione di ispirazione civica e indipendente animata da cittadini e organizzazioni che vogliono un Paese aperto a sperimentare politiche innovative, in cui le soluzioni ai problemi siano formulate e gestite in modo più collaborativo e trasparente e in cui gli attori pubblici e privati si sentano responsabili delle proprie azioni verso la comunità.

c-climaliaClimalia: Nata nel 2014, è la prima start-up italiana che fornisce servizi specializzati sull’adattamento ai cambiamenti climatici e la resilienza. Offriamo servizi di consulenza quali la gestione del rischio climatico, pianificazione per l’adattamento e la resilienza territoriale, assistenza tecnica e consulenza ai governi e funzionari pubblici per negoziati multilaterali e regionali sul cambiamento climatico.

geoadaptive_originalGeoAdaptive: Nasce come laboratorio di ricerca di MIT e di Harvard per affrontare le sfide della rapida urbanizzazione, il cambiamento climatico e lo sviluppo di analisi economica. La ricerca si è concentrata sulla esplorazione di modelli urbani futuri e sulle conseguenze che questi modelli avranno sui livelli di sostenibilità attraverso lo sviluppo e l’analisi dei sistemi informativi urbani e regionali.

 

Con la Mediapartnership di:

logoGPombra.indd