fbpx
apertafarmacia24

COMMUNITIES RENEWING DEMOCRACY

Fai parte di una realtà che si occupa di inclusione di giovani di comunità marginalizzate? Volete acquisire nuove risorse professionali ed economiche per l’attivazione di comunità e reti? Volete unirvi a una rete nazionale di espertə e realtà che lavorano per una società più rappresentativa e partecipata?
Unitevi a Heroes!

 “We can beat them, forever and ever. Oh we can be Heroes, not just for one day”

Heroes, not just for one day è la 2ª edizione di un programma di formazione e accompagnamento che vuole valorizzare e connettere gruppi (formali e informali) che realizzano progetti di inclusione sociale in Italia per giovani under 35 a rischio di esclusione sociale. Heroes mette a disposizione competenze e supporto professionale ed economico per le realtà selezionate, perché queste possano rafforzare la propria capacità organizzativa e relazionale già esistente, indirizzate a sviluppare una presenza nelle proprie comunità più solida, connessa e d’impatto.

Questo programma a cura di RENA è finanziato da un bando della Missione Diplomatica degli Stati Uniti in Italia.

COMMUNITIES RENEWING
DEMOCRACY

Fai parte di una realtà che si occupa di inclusione di giovani di comunità marginalizzate? Volete acquisire nuove risorse professionali ed economiche per l’attivazione di comunità e reti? Volete unirvi a una rete nazionale di espertə e realtà che lavorano per una società più inclusiva?
Unitevi a Heroes!

Candidature aperte fino al 20 marzo!

  “We can beat them, forever and ever. Oh we can be Heroes, not just for one day”

Heroes, not just for one day è la 2ª edizione di un programma di formazione e accompagnamento che vuole valorizzare e connettere gruppi (formali e informali) che realizzano progetti di inclusione sociale in Italia per giovani under 35 a rischio di esclusione sociale. Heroes mette a disposizione competenze e supporto professionale ed economico per le realtà selezionate, perché queste possano rafforzare la propria capacità organizzativa e relazionale già esistente, indirizzate a sviluppare una presenza nelle proprie comunità più solida, connessa e d’impatto.

Questo programma a cura di RENA è finanziato con un bando della Missione Diplomatica degli Stati Uniti in Italia.

PERCHÉ

In Italia si parla di inclusione quasi esclusivamente quando succedono fatti di cronaca. Dagli agguati a sfondo razziale a braccianti, ai casi di bullismo a scuola verso giovani con disabilità, ai ragazzi e le ragazze cacciatə di casa dai genitori dopo aver fatto coming out. Queste categorie, come altre, non sono invisibili, bensì invisibilizzate. Sono spesso oggetto di una comunicazione dalla quale non si sentono rappresentate e – mai abbastanza – soggetto. Potrà cambiare questa situazione?

LEGGI DI PIÙ

C’è chi guarda alle generazioni future con speranza, ma con la pandemia abbiamo avuto evidenza di quanto i gruppi più vulnerabili siano stati colpiti maggiormente, aumentando le disuguaglianze esistenti. L’intersezione con fattori identitari quali il genere, l’orientamento sessuale, l’etnia o le abilità fisiche e mentali rischia di discriminare in particolare le giovani generazioni (OECD, 2020).

Molti progetti per l’inclusione, in assenza di risorse e competenze adeguate, o utilizzando approcci datati che non tengono conto della complessità della società, rischiano di essere inefficaci, se non addirittura dannosi.
Le comunità discriminate risultano sempre più disconnesse dal resto della società e i loro componenti più attivi sfruttati da media e politica per comparsate di un momento.
Ma quello che serve non sono i riflettori di un evento o di un anniversario: i e le giovani marginalizzatə vogliono e devono poter diventare protagonisti della propria storia e delle proprie rivendicazioni. Eroi ed eroine, insomma – ma non solo per un giorno.

 

IL PROGRAMMA

CANDIDATURE APERTE FINO AL 20 MARZO

Raccolta di candidature da realtà con progetti innovativi e rappresentativi per l’inclusione dei giovani da tutta Italia. Verranno valutate da un Comitato Scientifico e dai Partner.

FORMAZIONE

MAGGIO-GIUGNO

I gruppi selezionati verranno formati (in presenza 4-5 maggio, e poi online) da Partner tra i più esperti in Italia e negli Stati Uniti su Community organizing, ascolto e attivazione delle comunità.

MENTORSHIP E SOVVENZIONE

LUGLIO-OTTOBRE

Le realtà che avranno completato la formazione potranno candidarsi per ricevere un contributo economico (1,000-2,000€) e ulteriore affiancamento dai Partner e dagli Alumni della 1ª edizione, a sostegno dei propri processi di attivazione delle comunità e della cittadinanza.

EVENTI E NETWORKING

AGOSTO – NOVEMBRE

I gruppi selezionati avranno la possibilità di partecipare gratuitamente a eventi e occasioni per raccontarsi e connettersi con altre realtà, quali: borse di studio per la RENA Summer School (a Matera a fine agosto); seminari e workshop online opzionali (settembre-ottobre); un evento finale aperto anche alle realtà non selezionate (a novembre).

NON PERDETE QUESTA CHANCE! CANDIDATEVI ORA!

NON PERDETE QUESTA CHANCE! CANDIDATEVI ORA!

Il bando chiude il 20 marzo 2024! Cliccate sul bottone “Candidatura” per compilare la vostra e inviarla! Gli altri bottoni vi permetteranno di scaricare il bando e di scaricare il fac-simile del formulario di candidatura.

Non siete ancora prontə o volete ricevere tutte le novità su Heroes? Cliccate su “Tienimi aggiornatə”!

Per qualsiasi domanda contattateci a heroes@progetto-rena.it

I PARTNER DI HEROES

I partner di Heroes sono stati scelti da RENA per la loro esperienza nazionale e internazionale e per il loro impegno nella realizzazione di una società più rappresentativa e partecipata. Inoltre, a questo programma collaboreranno alcune realtà partecipanti alla 1ª edizione.

FORMAZIONE

La formazione è disegnata da Rena in collaborazione con Community Organizing Italia, l’unica realtà italiana riconosciuta dalla Fondazione IAF, creata da Saul Alinsky, uno dei fondatori del community organizing. La progettazione della formazione è coadiuvata da soggetti con esperienza nazionale in ambito di attivazione delle comunità, processi partecipativi e generazione d’impatto quali ActionAid Italia, Aiccon e Sociolab.

logo progetto Rena
German Marshall Fund
logo progetto Rena
German Marshall Fund
SUPPORTO AL PROGRAMMA E PROMOZIONE
RICONOSCIMENTO DI
unar
COFINANZIAMENTO DI
Missione Diplomatica degli Stati Uniti in Italia.
PATROCINATO DA
Missione Diplomatica degli Stati Uniti in Italia.

IL COMITATO SCIENTIFICO

Ronke Oluwadare
RONKE OLUWADARE
Psicoterapeuta, Founder Black History Month MI
Isabella Borrelli

ISABELLA BORRELLI
PR & Digital Strategist attivista transfemminista

Adama Sanneh

ADAMA SANNEH
Cofondatore e CEO Moleskine Foundation

Valentina Perniciaro

VALENTINA PERNICIARO
Fondatrice di Tetrabondi Onlus

Davide Agazzi

DAVIDE AGAZZI
Cofondatore di FROM

Adama Sanneh

MARIA VENDITTI
Sociologa, attivista e cyborg

Linda Di Pietro

LINDA DI PIETRO
Chief cultural officer di Base Milano

Lucia Ghebreghiorges

LUCIA GHEBREGHIOGHES
Esperta di Public Affair
e comunicazione

Ada Ugo Abara

ADA UGO ABARA
Presidente Arising Africans e CEO D-Tech 4Good

alessia zabatino

ALESSIA ZABATINO
Coordinamento Forum Disuguaglianze Diversità

COME FUNZIONA

Il percorso, interamente gratuito, è rivolto a enti costituiti e/o gruppi informali che vogliano rafforzare le proprie competenze interne, far conoscere le proprie attività e progetti, creare occasioni di fare rete con altre realtà del territorio e nazionali. Esso si compone di diversi aspetti: 1) un modulo principale di formazione in community organizing e attivazione delle comunità (in presenza il 4-5 maggio e poi online); 2) dei moduli di approfondimento tematico online a completamento del modulo principale (tra maggio e giugno); 3) mentorship e sovvenzioni economiche opzionali a favore di alcune organizzazioni che avranno completato la formazione; 4) altre occasioni opzionali di approfondimento e networking.

1) MODULO PRINCIPALE IN COMMUNITY ORGANIZING (maggio)

Come ha detto l’ex presidente USA Barack Obama alla fine della sua esperienza di community organizer, “Il community organizing parte dalla premessa che i problemi che devono affrontare le comunità dei quartieri disagiati non sono una conseguenza della mancanza di soluzioni efficaci, ma della mancanza di potere per implementare queste soluzioni.”

Ma come si costruisce il potere di chi è senza potere?
Questa formazione è un’opportunità per esplorare principi e strumenti pratici per adottare un approccio sistemico al cambiamento sociale: utilizzando casi concreti, lavori di gruppo, riflessione facilitata e pratiche di condivisione, guideremo un processo di apprendimento pratico con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza, l’impatto sistemico e la relazionalità nell’azione sociale. Il community organizing consente, come pochi altri approcci, di attivare processi collaborativi con un chiaro senso di direzione strategica e il coinvolgimento di attori sociali e istituzionali tra loro diversi e solitamente disconnessi.

Alcune delle competenze su cui lavoreremo:

  • saper percepire i problemi sistemici e individuare i punti di leva per innescare processi di cambiamento a cascata;
  • creare e coltivare relazioni pubbliche capacitanti, coinvolgendo anche le Istituzioni per amplificare l’impatto dei progetti sociali; 
  • individuare i ruoli, le pratiche e le competenze necessarie per dare avvio a processi di costruzione di potere relazionale;
  • dar vita a processi iterativi di intervento in grado di apprendere dai fallimenti;
  • comprendere motivazioni e dinamiche strutturali di resistenza al cambiamento;
  • creare ambienti sicuri dove le persone siano incoraggiate ad esprimersi e facciano emergere il proprio vero interesse rispetto ai temi trattati.

Docenti: Diego Galli, fondatore dell’Associazione Community Organizing Italia (COI); Maria La Porta, presidente di COI e lead organizer del progetto Periphery Organizing; un community organizer statunitense dell’Industrial Areas Foundation

Durata: 15h di lezione di gruppo (6 ore di formazione in presenza, il weekend 4-5 maggio 2024; 9 ore di formazione online suddivise in più incontri nel mese di maggio)

Il training residenziale in presenza del 4-5 maggio 2024 è obbligatorio, e le spese di viaggio, vitto e alloggio per una persona per organizzazione/gruppo vengono coperte dai Partner. Per favorire la riuscita del percorso, la formazione in community organizing (di persona e online) dovrà essere seguita dalla stessa persona (si raccomanda di seguire in 2 la parte online). Le competenze acquisite verranno attestate tramite Open Badge.

2) MODULI DI APPROFONDIMENTO ONLINE (giugno)

Questi moduli sono a completamento della formazione in Community organizing e attivazione della comunità:

ActionAid Italia – “Costruire potere collettivo attraverso campagne di mobilitazione”  [giugno, 3h + sportello on-demand facoltativo]

Temi Cos’è il campaigning, come si posiziona nel processo di advocacy; attraverso case studies analizzeremo: definizione obiettivi, costruzione di strategie narrative adeguate alle audience, costruzione di azioni creative, costruzione di un piano d’azione, monitoraggio e valutazione.
Docente: Antonio Liguori, esperto di attivismo, community engagement e campaigning; coordinatore per ActionAid della campagna “Dalla parte giusta della storia”.

____

AICCON – “L’impatto (e la sua valutazione) come strumento strategico per organizzazioni e attivistə”  [giugno, 3h + sportello on-demand facoltativo]

Temi: approcci e strumenti possibili per migliorare e misurare la capacità di generare cambiamento per e con le persone, trasformando i sistemi e i contesti di riferimento.
Docente: Serena Miccolis, ricercatrice e responsabile dell’area impatto di Aiccon.

____

Sociolab – “Abilitare le comunità per costruire il cambiamento – pratiche e metodi a partire da casi concreti”   [giugno, 3h + sportello on-demand facoltativo]

Temi: presentazione di casi  studio che hanno previsto ascolto, analisi dei bisogni e ingaggio di comunità; focus su strumenti e metodi utilizzati, ostacoli, e strategie per superarli. 
Docenti: Silvia Givone, fondatrice di Sociolab, si occupa di politiche pubbliche e coordinamento di processi complessi e multi-stakeholder; Francesco Ranghiasci, si occupa di design thinking e impatto sociale.

____

I seminari online si terranno in orario preserale a giugno: le date esatte verranno stabilite tenendo conto delle necessità e preferenze di tutte le persone partecipanti. Per questi workshop online, si potrà far partecipare persone diverse (fino a 2), ma si raccomanda continuità.

3) MENTORSHIP E SOVVENZIONI OPZIONALI (luglio-ottobre)

Al termine del percorso di formazione in Community Organizing (inclusivo dei moduli di approfondimento online di maggio e giugno), verranno premiate alcune tra le realtà che avranno completato con una frequenza superiore all’80% la formazione e che lo desiderano, con:

 

  • un contributo compreso tra i 1.000 e i 2.000€ come incentivo per la sperimentazione di processi di attivazione delle comunità / della cittadinanza / delle istituzioni. Le realtà che si candidano per il contributo dovranno evidenziare come pensano di mettere in azione le competenze acquisite o rafforzate nel percorso di formazione. La selezione delle realtà beneficiarie del contributo avverrà tra giugno e luglio secondo modalità e tempistiche in fase di definizione;
  • attività di mentorship e accompagnamento online 1-1 e in presenza (di gruppo) erogate dai formatori e dalle formatrici di Heroes e da Alumni della prima edizione [tra giugno e ottobre].
4) ALTRI APPROFONDIMENTI E NETWORKING OPZIONALI (agosto-novembre)

Al percorso verranno affiancate delle opportunità facoltative e gratuite offerte dai Partner, dal Comitato Scientifico, e dai soci e le socie di RENA:

  • incontri online di approfondimento e case-study [settembre-novembre]; 
  • opportunità aggiuntive di formazione e networking offerte dai Partner (e.g. borse di studio per la RENA Summer School, solitamente a fine agosto a Matera);
  • evento conclusivo in presenza, di connessione ed elaborazione dei feedback, al quale verranno invitate tutte le realtà candidate, i Partner e il Comitato Scientifico [novembre].

Il calendario degli incontri online opzionali (settembre-novembre) verrà pubblicato in seguito – e sicuramente comprenderà:

  • German Marshall Fund – “Organizing for change, coalitions and advocacy – case study from Chicago” (in inglese)how organizing work helped protect Chicago neighborhoods from gentrification and increased access to transit.
3) MENTORSHIP E SOVVENZIONI OPZIONALI (luglio-ottobre)

Al termine del percorso di formazione in Community Organizing (inclusivo dei moduli di approfondimento online di maggio e giugno), verranno premiate alcune tra le realtà che avranno completato con una frequenza superiore all’80% la formazione e che lo desiderano, con:

 

  • un contributo compreso tra i 1.000 e i 2.000€ come incentivo per la sperimentazione di processi di attivazione delle comunità / della cittadinanza / delle istituzioni. Le realtà che si candidano per il contributo dovranno evidenziare come pensano di mettere in azione le competenze acquisite o rafforzate nel percorso di formazione. La selezione delle realtà beneficiarie del contributo avverrà tra giugno e luglio secondo modalità e tempistiche in fase di definizione;
  • attività di mentorship e accompagnamento online 1-1 e in presenza (di gruppo) erogate dai formatori e dalle formatrici di Heroes e da Alumni della prima edizione [tra giugno e ottobre].
4) ALTRI APPROFONDIMENTI E NETWORKING OPZIONALI (agosto-novembre)

Al percorso verranno affiancate delle opportunità facoltative e gratuite offerte dai Partner, dal Comitato Scientifico, e dai soci e le socie di RENA:

  • incontri online di approfondimento e case-study [settembre-novembre]; 
  • opportunità aggiuntive di formazione e networking offerte dai Partner (e.g. borse di studio per la RENA Summer School, solitamente a fine agosto a Matera);
  • evento conclusivo in presenza, di connessione ed elaborazione dei feedback, al quale verranno invitate tutte le realtà candidate, i Partner e il Comitato Scientifico [novembre].

Il calendario degli incontri online opzionali (settembre-novembre) verrà pubblicato in seguito – e sicuramente comprenderà:

  • German Marshall Fund – “Organizing for change, coalitions and advocacy – case study from Chicago” (in inglese)how organizing work helped protect Chicago neighborhoods from gentrification and increased access to transit.

LA SCORSA EDIZIONE

Nel 2022 Heroes ha connesso e formato 16 realtà che realizzano progetti di inclusione sociale in Italia per giovani under 35 di comunità marginalizzate, con percorso di formazione e mentorship su community organizing, campaigning e fundraising, per aiutarle ad allargare la rete e portare avanti le proprie istanze.

Siamo orgogliosə di collaborare alla 2ª edizione con alcune delle organizzazioni partecipanti alla prima: Altera APS, Cooperativa Chimera, Movimentiamo il Quartiere, Cooperativa iParticipate.

Clicca qui 👈 per scoprire tutti i dati e i risultati dell’edizione 2022 di “Heroes. Not just for one day.” e se vuoi sapere di più scrivici a heroes@progetto-rena.it 

 

GUARDA IL VIDEO DI ALCUN3 ALUMNI 2022 👇

UN’IDENTITÀ VIVA

L’identità visiva di Heroes aspira ad essere un volto mutevole, malleabile, specchio di chi ne prenderà parte a rappresentare la diversità generativa che il progetto vuole tutelare. Il processo stesso di creazione del marchio prevede un esercizio di progettazione grafica partecipata col fine di unire, simbolicamente, le espressioni singole in uno sguardo più ampio, più completo.

L’identità visiva di Heroes è stata progettata e realizzata da Michela Mattei

 

TIENIMI AGGIORNATƏ

Resta aggiornatə su tutte le novità di Heroes, not just for one day 2!
Lascia la tua mail qui oppure seguici su @progetto-rena!

Inserendo i tuoi dati accetti la Privacy Policy e i Termini di servizio di Mailchimp.

CHI È RENA

RENA è un’associazione di ispirazione civica e indipendente, animata da cittadinɜ e organizzazioni che vogliono un Paese aperto, dove si possano sperimentare politiche pubbliche innovative, in cui le soluzioni ai problemi siano formulate e attuate in modo più collaborativo e trasparente, nel quale gli attori pubblici e privati si sentano responsabili delle proprie azioni verso la comunità.

LEGGI DI PIÙ

Da anni l’associazione connette e catalizza a livello nazionale i temi dell’innovazione sociale, della produzione culturale e dello sviluppo dei territori, dell’innovazione della pubblica amministrazione e della formazione. Dal 2011 RENA organizza una scuola estiva a Matera, per analizzare temi e questioni contemporanee in chiave innovativa e alimentare l’intelligenza collettiva del nostro paese. RENA è composta da sociɜ volontariɜ che vedono in RENA una comunità ancor prima che un’associazione e da un piccolo staff operativo.
👉 www.progetto-rena.it

 

ASSOCIAZIONE RENA |  Via Bergognone 34, 20144 Milano