bolognaL’Assemblea Generale di RENA è ormai alle porte. Il 18 Giugno ci vedremo tutti a Bologna, negli spazi dell’Opificio Golinelli, per il nostro appuntamento di primavera in cui ci incontriamo per fare un bilancio dell’anno in corso e, soprattutto, per pensare assieme il futuro che ci attende.
Ci chiederemo quale futuro immaginiamo per la nostra Associazione nei prossimi 20 anni. Come staremo assieme in Italia e in Europa. Quale sarà l’orizzonte culturale, sociale e politico in cui ci muoveremo e che vorremo contribuire a formare. Cosa vuol dire oggi essere attori del cambiamento aperti, responsabili, trasparenti ed equilibrati.
Dove vogliamo andare, insieme. Quale Renascimento perseguire.
E poi vedremo a che punto siamo con i nostri progetti e i nostri cantieri. Ovvero, come stiamo declinando i nostri valori e mettendo in atto il nostro metodo. Soffermandoci non su quello che abbiamo fatto, ma su quello che di più e meglio potremo fare. Sulle sfide future di ciascun progetto e di ciascuna antenna. Per ricevere il contributo di tutti alla massima valorizzazione di quello che stiamo facendo.
A partire dalle nostre scuole e dal nostro impegno per la formazione delle comunità del cambiamento. Si sono concluse da poco la Scuola di Tecnologie Civiche e la Sharing School; qualche giorno fa è ripartito il progetto (In)formiamoci¸ abbiamo messo in campo i progetti Imparare il Cambiamento, Orientamento al Futuro e Lecce Social Innovation City, alcuni dei quali ancora in corso. In arrivo ci sono la Summer School di Matera e la Scuola sulla Resilienza.
Metteremo a sistema i tanti appuntamenti che nei mesi scorsi abbiamo promosso o a cui abbiamo partecipato, a livello territoriale e nazionale. Per avviare assieme la progettazione del prossimo Festival delle Comunità del Cambiamento, che quest’anno si svolgerà a Milano, a Ottobre.
Inoltre, sarà importante condividere e arricchire il cantiere sulle Migrazioni, che giorno dopo giorno cresce e produce spunti interessanti su un tema che richiede uno sforzo enorme di immaginazione e di composizione inedita di competenze, per disegnare traiettorie, alleanze e soluzioni a una delle sfide più rilevanti del nostro tempo.
Il tutto, come sempre, divertendoci e sprigionando grande energia.
Qui l’ordine del giorno dei lavori.
Qui il doodle per segnalare la vostra presenza.
Ci vediamo a Bologna!
Francesco