pio bolodi Michele d’Alena e Cecilia Manzo (arenauti)
Il road show nazionale è partito e dopo Torino adesso Bologna è pronta per raccontare La Caccia ai Pionieri. Domani, giovedì 31 a Bologna, dalle 17:30, all’Urban Center (sala borsa), verrà presentato il nuovo concorso di RENA per raccontare il cambiamento attraverso le storie di chi lo sta generando.
Ad aprire le danze ci penserà Letizia Piangerelli di RENA e poi, grazie alla moderazione del giornalista Federico Taddia vedremo alternarsi pezzi dell’Italia che vorremmo: Francesco Bombardi del FabLab di Reggio Emilia, neonato luogo innovativo di condivisione e di lavoro;  Italo Minguzzi per Fare Impresa in Dozza, l’impresa nata all’interno del carcere di Bologna; Lidia Marongiu di Ravenna Future Lessons, evento dedicato all’innovazione e alla formazione che porta Ravenna dalla periferia al centro e Stefano Reyes dell’Associazione Centotrecento, punta alla rivitalizzazione del centro di Bologna, grazie a forme davvero evolute di cittadinanza attiva.
I progetti che sentiremo ci parleranno di innovazione, collaborazione, formazione, ma anche di concretezza e visioni, andando da Ravenna a Reggio Emilia, passando per la via bolognese Centrotrecento e per il carcere. Siamo convinti che il metodo per cambiare l’Italia passi da qui.
Pionieri a Bologna è questo ma non solo: non contenti abbiamo previsto interventi delle sezioni locali dei partner del concorso, Actionaid e CNA, poi Generazioni, il network formato da giovani manager cooperativi, Exbo la rete di bolognesi che vivono all’estero attiva nel lanciare “la sfida di un nuovo modo di intendere la partecipazione e la cittadinanza”, Davide Dusi di Webforall che fornisce gratuitamente siti web a particolari progetti sociali, Francesca Sanzo di Ufficio in casa la neonata community on line che riunisce i liberi professionisti che lavorano da casa, poi Matteo Lepore, Assessore del Comune di Bologna che ci parlerà dell’Agenda Digitale, Mattia Labanti di Kinodromo, il cinema gestito grazie a collettivo di cineasti e Andrea Nelson, coordinatore di #twitantonio, piattaforma fatta in crowdsourcing grazie alle community on line, che permette di mandare messaggi via twitter ai candidati alle prossime elezioni.
Travolti dai racconti, avremo però il tempo di approfondire anche dopo, dalle 20 a Kilowatt,  luogo ideale per condividere idee e proposte. Con musica e aperitivo.
RENA invita a partecipare tutte quelle organizzazioni che producono cambiamento nel modo più efficace, e noi pensiamo che Bologna possa essere una tappa fondamentale: lavorando insieme, sviluppando partnership e connettendo attori diversi, possiamo lavorare per un Paese migliore.
Seguite la diretta twitter @ProgettoRENA #pionieri
L’incontro è aperto a tutti, iscrizioni qui.
Tutte le informazioni le trovate qui. A domani!