163413_479288597199_8388607_nPost di Michele D’Alena. I cittadini hanno sfiducia nella politica ma allo stesso tempo dimostrano di voler partecipare attivamente alle decisioni e di prendersi cura dei beni comuni. Queste richieste possono essere collegate al diffondersi dei media sociali? Anche alla luce dei 23 milioni di cittadini italiani iscritti a Facebook, è possibile ripensare gli strumenti che permettono la partecipazione politica?

Alla luce dell’attuale situazione politica, la società deve usare le nuove tecnologie per aggiornare la mappa delle strumenti possibili: il cammino sarà lungo, ma i cittadini hanno voglia, e bisogno, di contribuire a ripensare come si fa politica — facilitando l’ascolto, il dialogo e lo scambio tra società civile, partiti e Pubblica Amministrazione.

L’evento, proseguendo le nostre attività nell’approfondire temi legati alla qualità della democrazia, vedrà la partecipazione di Antonella Napolitano, autrice del libro “Facebook e la comunicazione politica”, Europe Editor di TechPresident e collaboratrice dell’ONG “Diritto Di Sapere” che si occupa di accesso all’informazione, tra i vincitori del progetto di RENA ” A caccia di Pionieri”.

Per esigenze di spazio, l’incontro sarà riservato a 40 persone con entrata ad esaurimento posti: nel frattempo per cominciare a raccogliere materiali e iscrizioni, compilate questo form. 25 giugno, dalle 19.00 a Kilowatt in via Borgo di San Pietro 22.Bologna