COVER-VAGO-Q

Chi è e di cosa si occupa?  

Da quasi 6 anni mi aggiro per la Rete dove sono conosciuta con il nome di tigella. Sono una libera professionista e lavoro per diversi clienti. Per esempio, seguo parte di un progetto di Banca Etica, per tutto il 2011 ho seguito i principali avvenimenti mondiali attraverso quello che le persone testimoni degli eventi condividevano sui social network facendo quella che viene chiamata social media curation. Tra i vari eventi che ho seguito fin dall’inizio e per mesi c’è, per esempio, Occupy Wall Street che sono andata a vedere di persona a maggio 2012 grazie a un crowd funding in Rete. In questo sito potete vedete alcune delle cose che ho fatto in Rete negli ultimi 5 anni, dai pannolini lavabili alla social media curation.
Sito ufficiale: http://claudiavago.me/
Twitter: @tigella
 
Che cosa l’ha appassionata del progetto Pionieri?
Mi piace che si dia spazio e voce a chi cerca di creare e realizzare cambiamento.
Che cosa significa per lei esseri Pionieri oggi?
Avere il coraggio di esplorare strade che nessuno ha ancora avuto il coraggio di percorrere, usare gli strumenti che abbiamo a disposizione in modi “non previsti”, per farli diventare “altro”.
Quali pensa siano i limiti che incontrano oggi i Pionieri nel nostro paese e come è possibile superarli?
C’è una forte resistenza ai cambiamenti e alle novità, una difficoltà ad accettare di mettersi in gioco e chi si mette in gioco. Credo che serva un generale svecchiamento della classe dirigente (in generale, non solo politica).
Di quale progetto ha narrato la storia?
Ex Fadda
Che cosa l’ha colpita di più del progetto e come esso contribuisce allo sviluppo delle comunità locali/qualità della democrazia/formazione e talento?
Mi piace che sia un progetto molto radicale, nei temi e nei modi. Mi piace la coerenza con cui la forma del progetto si abbina alle finalità che gli ideatori si sono posti.
 

Claudia Vago sarà sul palco a recitare il suo racconto durante “La notte dei Pionieri” , la cerimonia di premiazione del concorso “A caccia di Pionieri”, venerdi’ 3 maggio presso la Triennale di Milano.