RENA il 6 novembre fa mentoring nelle scuole torinesi
Hai mai pensato che il tuo futuro è nelle tue mani? Hai già deciso cosa fare da grande? Restare in Italia, andare all’estero, studiare o lavorare? Ti piacerebbe sentire le storie di giovani professionisti che sono stati studenti come te dieci o quindici anni fa, che hanno fatto esperienze in ambiti diversi ottenendo risultati importanti grazie a motivazione, merito, passione, voglia di mettersi in gioco? Vuoi conoscere qual è stato il loro percorso universitario e professionale? Quali i loro dubbi, gli ostacoli incontrati, le paure superate e le decisioni cruciali? Se la risposta è sì, adesso puoi.
Sabato 6 novembre oltre 100 arenauti e futurarenauti andranno in alcune scuole superiori di Torino per (In)formiamoci! un’iniziativa di mentorship che offre agli studenti torinesi la possibilità di dedicare una giornata di lezioni all’ascolto e al confronto, attraverso la condivisione delle storie di carattere professionale e personale presentate come percorsi di vita.
Il mentoring è un processo informale di trasmissione di conoscenze fondato sul rapporto personale costruito nel tempo tra un “mentore” e il suo cosiddetto “protegé”. L’origine del termine deriva dall’Odissea. Mentore è, infatti, il personaggio al quale Ulisse affida il figlio Telemaco prima di partire per la guerra. Quando Telemaco decide di prendere il mare per cercare suo padre, la dea Atena prende le sembianze di Mentore per accompagnare il giovane e guidarne il viaggio. Un bravo mentore, quindi, ascolta, consiglia, spiega, racconta, incoraggia, rassicura, sprona, difende, e risolve.
Maggiori informazioni sono disponibili all’indirizzo email: informiamoci@progetto-rena.it e su Facebook

Foto di ajari.