il-duomo-di-milano

Maggio. Esami di Stato alle porte. E studenti alle prese con un’angosciosa domanda: “Cosa fare dopo la maturità?”. Pensando a loro, RENA torna a organizzare una giornata di orientamento e mentoring motivazionale. E torna a farlo in grande, con cinque eventi che si svolgeranno in cinque diverse province della Lombardia e che coinvolgeranno oltre 100 studenti per ogni istituto.

(In)formamiamoci in Lombardia si svolgerà sabato 4 maggio 2013, in collaborazione con CNA Lombardia (Associazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) e con il patrocinio e il contributo di Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia.

I professionisti di RENA e di CNA  incontreremo le classi quarte e quinte di cinque scuole. A Milano faremo visita all’Istituto di Istruzione Superiore “G. Cardano , a Merate (Lecco) al Liceo Statale “M. G. Agnesi”, Gallarate (Varese) all’Istituto Statale Istruzione Superiore “A. Ponti”, a Como all’Istituto Tecnico Economico Statale “Caio Plinio Secondo”, a Darfo Boario Terme (Brescia) all’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Olivelli”.

L’obiettivo è quello di generare fiducia collettiva, infondere speranza e ispirare i più giovani a mettersi in gioco e perseguire i propri sogni con coraggio, specialmente in un momento delicato come quello delle scelte post-maturità, da prendere in un contesto economico e sociale incerto come quello attuale. I membri di RENA e CNA metteranno a disposizione storie personali e professionali attraverso un gioco di ruolo, che sarà l’occasione per condividere aneddoti, esperienze di vita ed errori.

(In)formiamoci si terrà in occasione dell’Assemblea Generale di Rena che si svolgerà a Milano il 4 e il 5 Maggio. Ma non è tutto: la notte del venerdì 3 sarà anche la giornata conclusiva del concorso “A caccia di pionieri”, che si pone l’obiettivo di far emergere, mettere in rete e raccontare il cambiamento attraverso le storie di chi lo sta generando.

Alcuni Pionieri verranno con noi nelle scuole. Quale migliore occasione, infatti, per offrire ai ragazzi un bagaglio ancora più ricco di storie, spunti e ispirazioni?