Logo_LiberaCome ogni 21 marzo dal 1996, anche oggi si celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. É stata l’Associazione Libera a lanciare questa iniziativa perché come dice il suo fondatore Don Ciotti “in que­sto giorno di risve­glio della natura anche il nostro con­te­sto sociale si ri-svegli e ri-parta la pri­ma­vera della spe­ranza, della verità e della giustizia”.
Noi di RENA ammiriamo molto il lavoro di Libera, li ringraziamo per il loro instancabile lavoro e ci auspichiamo di conoscerci presto per eventuali progetti comuni.
Intanto, siamo molto orgogliosi di due dei nostri Soci Collettivi – CNA Giovani Imprenditori e Coldiretti Giovane Impresa – impegnati direttamente in due iniziative importanti di lotta al mafia, una di essere in stretta collaborazione con Libera.
Impresa bene comune – CNA Giovani Imprenditori
“Impresa bene comune” é il titolo della campagna di Libera che vede CNA Giovani Imprenditori protagonisti insieme ad altre associazioni di categoria, sindacati ed amministratori giudiziari  per mettere le loro esperienze imprenditoriali di successo al al servizio del recupero di imprese confiscate . Il progetto contiene un alto valore di responsabilità sociale, favorisce la creazione di posti di lavoro e tenta di affermare che “la legalità conviene”.
L’obiettivo ambizioso é di trasformare ogni azienda sottratta alla mafia in una risorsa in grado di sostenere il Paese in un momento di grande difficoltà economica, creando opportunità imprenditoriali e nuovi posti di lavoro.
Per maggiori informazioni potete leggere l’intervista integrale a Stefania Milo – Presidente di CNA Giovani Imprenditori – apparsa sul Blog CheFuruto! del 18 marzo.
Osservatorio sulla criminalità in agricoltura – Coldiretti Giovane Impresa
L’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare é la nuova Fondazione voluta e costituita da Coldiretti Giovane Impresa, che “avrà la funzione di creare un sistema coordinato e capillare di controlli idonei a smascherare i comportamenti illegali in campo agricolo e alimentare”.
L’obiettivo di questa iniziativa é combattere la mafia e la criminalità nel settore agroalimentare, diffondendo al tempo stesso la conoscenza e la consapevolezza del patrimonio italiano.
“Fondamentale la creazione di questo Osservatorio per i giovani”, ha commentato Maria Letizia Gardoni, Presidente Coldiretti Giovani Impresa, “in quanto rappresenta un contributo fondamentale alla lotta di tutti gli aspetti che riguardano la criminalità in agricoltura, che costituisce un furto del nostro futuro di cui vogliamo riappropriarci.”
Per maggiori informazioni potete leggere l’articolo completo sul sito di Coldiretti

Grazie a queste tre grandi organizzazioni per il loro impegno e buona giornata della memoria a tutti!
 
Su twitter
RENA: @ProgettoRENA @clodcop
Libera: @libera_annclm
CNA Giovani Imprenditori: @CNANEXT @stefymilo
Coldiretti Giovane Impresa: @ColdirettiG @MLetiziaGardoni