La newsletter di Dicembre

Da Catania a Torino continuiamo ad attraversare l’Italia per ritrovarci, riconoscerci e rilanciare la capacità generativa del cambiamento.
L’Assemblea di Torino del 25 novembre è stata una occasione densa e ricca di spunti per impostare l’impegno dell’associazione nei prossimi mesi.
Abbiamo colto l’occasione per sviluppare e affinare i progetti avviati con Rena InsideOut, il cantiere di progettazione organizzato ad aprile a Firenze. In particolare abbiamo lavorato sul progetto “Fiducia”, il progetto con il quale, attraverso la raccolta di tante testimonianze abbiamo provato a raccontare cos’è la fiducia e quando scatta. Da questa raccolta vedrà la luce una pubblicazione e (speriamo) un docufilm (chi ne vuole sapere di più scriva Davide Agazzi); abbiamo approfondito il progetto “Italia Terrena” che parte dalla provocazione: “la periferia non esiste” e mira a mappare, attivare e premiare in una sorta di viaggio/staffetta i pionieri di metodo e i soggetti che esprimono un capitale umano potenziale da riattivare nei territori interni (chi ne vuole sapere di più scriva a segreteria@progetto-rena.it); abbiamo affinato il programma del Policy Forum, attività parte del cantiere “Migranti” con il quale presenteremo la ricerca condotta per la Fondazione JP Morgan insieme ad Avanzi e Politecnico di Milano. L’evento si terrà il 19 gennaio a Milano (per info e dettagli sentire Simona Colucci). Su questo tema vogliamo continuare a lavorare anche a livello di prototipi locali come stiamo facendo con Liberi Nantes condotto dall’antenna di Roma (chi vuole dare una mano può sentire Paola Brizi).

Oltre che dei progetti, ci siamo occupati di alcune belle sfide per il prossimo futuro, in particolare abbiamo discusso di come dare sostenibilità economica all’associazione e ci siamo interrogati sulla possibilità di un nuovo modello di impatto. Con questo obiettivo ci siamo confrontati sulle relazioni con i nuovi possibili partner che abbiamo di fronte – h-farm, airbnb, nesta, varie fondazioni bancarie etc.-. Il confronto è stato come sempre appassionato e produttivo e ne sono nate delle “mini linee guida” (a breve per email) che ci serviranno per sviluppare nuove collaborazioni, per crescere e animare nuovi processi di cambiamento.

Il 5 dicembre ci siamo poi incontrati a Firenze.

Leggi la sintesi della riunione

Linda e Silvia


Hackerare la PA

Tecniche di sabotaggio civico

Arriva la prima Winter School di RENA ed H-Farm, dal 7 all’11 febbraio, per condividere quello che abbiamo imparato in questi anni, tra sperimentazioni, errori e successi, in tema di innovazione della Pubblica Amministrazione. Raccontando, analizzando e testando storie e esperienze di chi già lo sta facendo, e abbia voglia di condividere quanto per primo ha imparato. Si chiama Winter School, e non solo perché accade a febbraio. È invernale perché non ci troverete solo storie di successo, best practice da cui imparare. Ci troverete anche storie di chi non ce l’ha fatta, di chi – arrivato a un certo un punto – ha mollato, e ha fallito. Entrambe le categorie di ‘lezioni’ hanno un minimo comune denominatore: sono storie di chi ci ha provato. Le tre giornate di lezione (giovedì 8, venerdì 9, sabato 10) della Winter School avranno come fil rouge crescente la territorialità dell’impatto. Partiremo con la scala locale (uno spazio, un borgo, una città), allargheremo alla scala regionale o di area estesa, per arrivare alla scala nazionale/internazionale.

La call per candidarsi a partecipare resterà aperta fino al 14 gennaio, trovate sul nostro sito a questo link. Fate girare nei vostri canali!

Come avete letto nella comunicazione di ieri speriamo che vogliate contribuire alla costruzione dei workshop/laboratori (nel mese di gennaio, con qualche skype call e lavoro a distanza), e al tutoraggio di un gruppo durante la scuola: segnalare disponibilità via mail entro il 31/12. Inoltre per gli arenauti in regola con la quota 2017 al 31/12 è prevista una partecipazione agevolata alla scuola, con un contributo per coprire i costi del vitto. Segnalare l’interesse via mail, specificando se volete venire per tutta la durata o solo alcuni giorni, entro il 14/1, in base alle risposte vi faremo sapere la cifra precisa.

Naturalmente speriamo di essere in tanti/e, accoglienti ed hackeranti.

La costruzione del programma è in progress e si andrà completando online man mano che riceveremo conferme.


Cantiere migranti

A Roma, dopo il lavoro di mappatura del Cantiere Migranti, il gruppo locale sta lavorando in collaborazione con la Liberi Nantes asd, prima squadra di calcio composta da rifugiati e richiedenti asilo, all’idea-progetto di valorizzazione e rigenerazione urbana che vede come protagonista il campo “XXV Aprile” nel quartiere Pietralata, facendo leva sulla vocazione socio-culturale, oltre che sportiva, dello spazio. Martedì 19 riunione di antenna di aggiornamento e seguiranno email per coinvolgimento soci.

Il 19 Gennaio 2018 dalle 14.30 alle 19.00 a BASE Milano presentiamo gli esiti del progetto di ricerca SAME – Supporting Action for Migrant Entrepreneurship realizzato da RENA, Make a Cube e Politecnico di Milano con il supporto di J.P. Morgan.
Il Policy Forum sarà l’occasione per discutere con esperti, policy maker e operatori del settore le opportunità e le sfide connesse all’integrazione lavorativa dei migranti.


Parte il lavoro per il

Quarto Festival delle

Comunità del Cambiamento!

Se vuoi unirti al gruppo di lavoro per definirne format, obiettivi e programma scrivi a segreteria@progetto-rena.it.

Chi aderisce riceverà un doodle per fissare una riunione fisica per la prima metà di gennaio!

Buone vacanze!