co-design-peeps-large1
Inizia oggi una settimana piuttosto intensa per RENA, in cui saremo coinvolti in attività di co-progettazione di policy. Convinti che determinate azioni, anche piccole, possono avere più impatto di tanti manifesti, continuiamo con la nostra attività di sperimentazione a livello locale, laddove si creano delle opportunità di intervento, per contribuire a trasformare in pratiche gli stessi concetti di cui discutiamo durante la nostra Summer School su Buon Governo e Cittadinanza Responsabile.
Oggi, a Firenze, all’interno dele attività che accompagnano il lancio di Open Toscana, la nuova piattaforma sui servizi digitali, open data e processi partecipativi della Regione Toscana, insieme a Fondazione Sistema Toscana organizziamo un importante momento di ascolto e dialogo a cui sono stati invitati startupper, maker, angel investor, incubatori ed acceleratori.
Il workshop costituisce il primo passo di un percorso di partecipazione che vuole contribuire a creare le condizioni per una migliore attuazione dell’agenda digitale in Regione Toscana e per lo sviluppo di iniziative imprenditoriali innovative, con particolare attenzione alla startup innovative ex lege. Dopo una sessione introduttiva dedicata all’analisi dello stato di salute dell’economica toscana, con degli approfondimenti sulle misure di sostegno all’innovazione e all’imprenditoria messe in campo da Regione Toscana e dal Governo Nazionale, faciliteremo un confronto tra i partecipanti su alcune questioni chiave: definizione di startup e identificazione dei beneficiari tipo delle misure volte a favorire innovazione ed imprenditoria giovanile; settori chiave che ha senso considerare prioritari e tipologie di sostegno auspicabili.
L’obiettivo è raccogliere indicazioni qualificate per chiarire quale può essere il ruolo di una Regione in questi ambiti di policy e definire le caratteristiche  chiave di un bando a sostegno di iniziative imprenditoriali innovative in fase early stage per favorire lo sviluppo e l’adozione di tecnologie digitali che contribuiscano all’implementazione delle politiche regionali relative ad open data, ingaggio civico, accessibilità dei servizi.
Venerdì invece, a Rieti, avvieremo un altro percorso di sviluppo locale, che speriamo porterà all’ideantificazione di progetto di riqualificazione rilancio per l’area Ex Snia Viscosa. Lo faremo insieme al Comune di Rieti e MPS (proprietaria di gran parte dell’area), attivando energie diffuse e portando a Rieti competenze e visioni in grado di raccogliere e selezionare progetti sostenibili per riqualificare l’area come sito produttivo, luogo di formazione e spazio identitario culturale. L’ambizione è quella di fare dell’ex Snia Viscosa il nuovo centro della città e un polo di specializzazione e attrazione per tutto il centro Italia, permettendo a Rieti di tornare ad attirare intelligenze, manodopera qualificata e investimenti e a connettersi con le reti più dinamiche che già oggi lavorano sulla frontiera tecnologica, dell’innovazione sociale, dello sviluppo sostenibile e dell’internazionalizzazione.
Di questi e degli altri progetti di RENA racconteremo nei prossimi mesi su questo blog. Vorremmo infatti che ogni nostro progetto fosse vissuto (da noi e da chi ci segue) come un esperimento a cielo aperto, capace di aggregare nuove energie e fornire occasioni di apprendimento e confronto. Speriamo di essere all’altezza dei nostri stessi propositi. Così come speriamo che l’interazione con voi possa aiutarci a migliorare costantemente.