Con il titolo – provvisorio – di “Femminile plurale” stiamo elaborando una nuova proposta per un maggiore coinvolgimento di RENA nel dibattito relativo alla condizione femminile in Italia. Il progetto ha il duplice obiettivo di:

a. Contribuire alla realizzazione di una democrazia paritaria in Italia che permetta alle donne una partecipazione attiva alla vita politica, sociale ed economica del Paese in piena conciliazione con la vita privata.
b. Contribuire alla costruzione di un modello femminile alternativo rispetto a quello attualmente proposto dai media italiani.
Tra le attività previste si contano l’organizzazione di vari eventi a livello locale, la partecipazione attiva al dibattito attraverso la stesura di alcuni articoli che mostrino l’approccio RENA alla tematica, la realizzazione di un fumetto come strumento di sensibilizzazione. Attraverso una lettera inviata a nome del Presidente, Alessandro Fusacchia, sono ripresi i contatti con Pari o Dispare, al fine di continuare la collaborazione avviata in passato.
Ricordiamo che questo progetto ha bisogno di maggiori risorse, chiunque desideri attivarsi o avere maggiori informazioni si può rivolgere a Chiara Segrado (c.segrado@progetto-rena.it ).