Sarà il Sindaco Sergio Chiamparino ad aprire la quarta Assemblea generale di RENA che si terrà a Torino dal 5 al 7 novembre 2010.
Si tratta di un’assemblea ambiziosa nei contenuti e nel format. Durante il dibattito “Un Nuovo Risorgimento?” del venerdi 5 pomeriggio si parlerà delle prospettive di rinascita del Paese. Moderata dal direttore de La Stampa Mario Calabresi, la tavola rotonda partirà dalle storie della buona Italia che funziona, contenute nel libro “Forza, Italia” scritto dall’ex direttore dell’Economist Bill Emmott, a cui RENA ha contribuito attivamente. La discussione sarà animata da John Elkann, Ivanhoe Lo Bello, Roger Abravanel, Alessandro Profumo, Andrea Guerra e a seguire Nichi Vendola e Roberto Cota intervistati dagli arenauti.

Il Tema – Risorgimenti

RENA pensa a un’Italia in cui sono le giovani menti a risorgere e a prendere in mano il proprio futuro e quello del Paese. I risorgimenti a cui RENA vuole dar vita sono molteplici. RENA crede nella necessità di creare un circolo virtuoso di risorgimenti che coinvolgano diversi livelli territoriali (nazionale, locale), i vari ambiti di cittadinanza (individuale, collettiva, generazionale), e i settori della cosa pubblica (politico, economico, sociale, etico). La prospettiva storica è importante e nel caso del Risorgimento italiano viene suggerita in una inedita chiave generazionale. Cavour, Mazzini, Garibaldi e gli altri patrioti erano dei giovani quando innescarono le dinamiche risorgimentali che hanno portato all’Unità d’Italia.
Durante l’Assemblea gli Arenauti si faranno promotori di una serie di idee e iniziative per mettere in moto nuove dinamiche positive e propositive (“risorgimenti”) volte a creare un futuro più aperto, responsabile, trasparente ed equilibrato per il nostro Paese. L’ambizione di RENA è quella di contribuire a gettare le basi dell’Italia che vorremmo lasciare ai nostri nipoti nel 2061.

Il Format

L’Assemblea generale offrirà uno spazio di discussione e confronto. Si comporrà di momenti aperti al pubblico e altri ristretti ai soli Arenauti. Alle discussioni plenarie e ai dibattiti pubblici di formato tradizionale, si alterneranno lavori di gruppo, esercizi motivazionali per favorire la socializzazione e la coesione interna all’associazione, ed esperienze di mentorship nelle quali gli Arenauti si metteranno a disposizione delle generazioni più giovani delle scuole superiori di Torino.

Contatti

Per maggiori informazioni scrivere alla segreteria organizzativa ag4@progetto-rena.it