Dal 6 al 9 Febbraio, RENA ha deciso di aderire alla richiesta del Prof. Serenari dell’Università di Bologna in collaborazione con la ONG e.qo, di partecipare attivamente alla Winter School che sta organizzando presso il parlamento europeo sui temi del public affairs e della green economy. All’evento parteciperanno circa 70 studenti provenienti dalla principali università italiane (Bocconi, Luiss, Politecnico di Milano e Università di Bologna).
La Winter School è giunta alla quarta edizione ed è caratterizzata da seminari, conferenze, presentazioni di studi, iniziative di crea­tiva originalità. La Winter School prevede focus tematici sulle politiche ambientali europee, sui temi della coo­perazione allo sviluppo e dell’economia alternativa e sostenibile e sulla costruzio­ne delle nuove carriere internazionali. Nell’ambito dell’iniziative verranno inoltre organizzate delle sessioni informali di relazione tra relatori e partecipanti ed una visita guidata al Parlamen­to Europeo.
In particolare, RENA sarà coinvolta nell’organizzazione e la conduzione del workshop intitolato “Le carriere europee” che si terrà il 9 Febbraio prossimo dalle 9 alle 11 nei locali del Parlamento Europeo. Seguendo il format di (In)formiamoci, il nostro compito sarà’ quello di raccontare le nostre esperienze professionali agli allievi presenti, portando una testimonianza della propria esperienza personale e professionale a Bruxelles.
RENA ha selezionato alcuni dei profili professionali più comuni a Bruxelles,  incarnati da arenauti impiegati all’interno delle principali istituzioni europee, o nei settori afferenti alle stesse (consulenza, studi legali, ONG). L’approccio scelto da RENA è di presentare percorsi formativi e professionali differenti, ma accomunati dall’idea della costruzione europea ai giovani italiani che si affacciano sul mercato del lavoro.
L’evento sarà richiamerà numerosi professionisti e accademici italiani presenti a Bruxelles ed offre a RENA l’occasione di reiterare l’importanza dei quattro valori cardine di apertura, responsabilità, trasparenza, equilibrio. Gli arenauti spiegheranno inoltre come questi valori guidino la condotta degli arenauti e come posano essere promossi all’interno della società italiana, anche da Bruxelles.
Chi di voi fosse interessato a partecipare e spiegare il proprio percorso professionale, confermi la sua disponibilità entro il 24 Gennaio a Piero, Sara e Filippo(piero.crivellaro@cattaneozanetto.it, saracarrer@hotmail.com, fmunisteri@hotmail.com).