Summer School

Home

6 edizioni, più di 70 docenti d’eccezione, 180 partecipanti, partner locali e nazionali, una comunità consolidata e vibrante per studiare il rapporto fra politica, pubblica amministrazione, governo locale e cittadinanza attiva.

È questa la RENA Summer School che nasce dalla convinzione che il miglioramento della qualità della democrazia e della pubblica amministrazione siano nelle mani dei cittadini.

Giunge alla sesta edizione la Summer School RENA, che si terrà a LECCE dal 26 agosto (ore 18.00) al 31 agosto 2016 presso i Teatini (mappa).

Trovate il calendario della scuola a questo indirizzo: http://bit.ly/RenaSS16

Nei cinque giorni di formazione si alterneranno incontri con esperti di alto profilo, discussioni avanzate su temi specifici e workshop pomeridiani di carattere progettuale. Tra i vostri colleghi di Summer School potrete trovare un mix di studenti dai background anche molto diversi, uniti dalla comune passione e propensione per l’innovazione e il cambiamento, provenienti da istituzioni nazionali ed internazionali, amministrazioni locali, fondazioni, start-up, libera professione, accademia e centri di ricerca, società di comunicazione e testate giornalistiche.

I docenti appartengono ai mondi della politica, dell’amministrazione pubblica, dei media, oppure hanno esperienze di governo e di alta formazione. Tra i workshop in programma, ospiteremo policy design lab a cura di PoliFactory, YouTrend/Quorum e i suoi ElectionDays™ e la “data school” ad opera di A Scuola di Open Coesione.

Quest’anno RENA scommette su un nuovo contesto, quello leccese, che offre una cornice spettacolare alle attività formative della Scuola. Il merito di questa nuova partnership va al Comune di Lecce, Assessorato alle politiche comunitarie, politiche giovanili, politiche per il lavoro e formazione professionale.

A questo link il report della scorsa edizione: http://bit.ly/ReportRSS15

Bio Docenti

Alessandro Fusacchia

Capo di Gabinetto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini. Prima di ricoprire questo incarico, è stato Consigliere per la diplomazia economica del Ministro degli Affari Esteri Emma Bonino. Fino ad aprile 2013, è stato Consigliere per gli affari europei, i giovani, e l’innovazione del Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, per il quale ha ideato e coordinato il lavoro della task force che ha prodotto il Rapporto Restart, Italia!, alla base della prima legge italiana sulle startup innovative.
Ha lavorato per quasi due anni a Bruxelles, presso il Consiglio dei Ministri dell’Unione europea, assistendo i ministri delle Finanze ungherese, polacco e danese – nel loro ruolo di presidenti dell’ECOFIN – negli incontri ministeriali del G20.
Prima ancora aveva lavorato a Roma presso l’Ufficio G8 della Presidenza del Consiglio dei Ministri (2008-2009) e come ghost-writer del Ministro del Commercio Internazionale e per gli Affari Europei Emma Bonino (2007-2008); a Ginevra presso l’Organizzazione Mondiale del Commercio-WTO (2005); a Bruxelles nel Gabinetto del Presidente della Commissione europea Romano Prodi (2004).
Per cinque anni, dalla sua fondazione all’inizio del 2012, è stato presidente di RENA (Rete per l’Eccellenza Nazionale).
Twitter: @FusacchiA

 

Giuseppe Ragusa

Assistant Professor alla LUISS Guido Carli Roma. Dopo laurea e master in Economia Politica all’Università Bocconi, ha conseguito il PhD in Economics presso la University of California, San Diego. Le sue principali aree di ricerca sono l’econometria teorica, macroeconomia applicata ed economia del lavoro.
Twitter: @giuragusa

 

Marco Zappalorto

Prior to Nesta, Marco worked for OmniCompete, managing the execution of prize competitions in a wide range of sectors for both the public sector and industry.   He also worked for the Enterprise Europe Network (EU Commission – DG Enterprise and Industry) within the London Chamber of Commerce where he provided advice to SMEs on EU issues and opportunities.   Marco completed his BSc and MSc in Economics and Management in Italy and holds an MSc in European Political Economy from the London School of Economics and Political Science.

Twitter: @MarcoZapp

 

Alessandro Delli Noci

Nato nel 1982, Alessandro dell’ Noci è Assessore all’Innovazione Tecnologica, Lavoro e Politiche giovanili del Comune di Lecce. Laureato in Ingegneria gestionale all’Università degli Studi di Lecce, è stato docente dell’Associazione Formazione Salento – Ente di formazione accreditato.  Si è occupato di Progettazione, gestione e coordinamento del progetto del Comune di Lecce finanziato dal Ministero della Gioventù, Anci e Regione Puglia denominato “Officine della Musica.

Formatore Lezione sulle Metodologie e tecniche della progettazione sociale nell’ambito del corso di formazione per Esperte in Progettazione Sociale “Pro-Donn@” presso il Dipartimento di Studi Giuridici dell’Università del Salento.

Twitter: @ADelliNoci

 

Stefano Maffei

Stefano Maffei, architetto e Ph.D in design. Professore Associato, insegna Innovazione di Prodotto/Modelli di Produzione e Service Design alla Scuola del Design del Politecnico di Milano. E’ il Coordinatore Scientifico di Polifactory la nuova Design Factory del Politecnico di Milano, che integra uno spazio di co-working per la pre-incubazione di talenti con un Lab di ricerca sull’inno- vazione di prodotto-servizio e dei modelli-processi di produzione avanzata. I suoi ambiti di ricerca sono focalizzati su nuovi sistemi di produzio- ne-distribuzione, microproduzione avanzata distribuita, innovazione service design driven, design policies e policy design. Attualmente è anche il Direttore del Master in Service Design e della Service innovation Academy, Poli.design. È stato il Co- ordinatore Scientifico del progetto EU DeEP/Design in European Policy ed ha appena iniziato il coordinamento dell’Unità politecnica del progetto EU EDIP/European Design Innovation Platform. Nel recente passato ha diretto l’Agenzia di Ricerca Nazionale (2005-2010) Sistema Design Italia (SDI) per cui ha diretto la ricerca nazionale Design Research Maps insignita con il XXII° Compasso D’Oro per la Ricerca di Design.

Twitter:@caufield

 

Stefano Quintarelli

Imprenditore seriale e business angel, è considerato tra i pionieri del digitale in Italia: ha fondato la prima associazione telematica studentesca nel 1989. Fondatore nel 1994 di I.NET, quotata in Borsa e ceduta a British Telecom, il primo operatore Internet professionale italiano che ha contribuito alla fondazione di parte rilevante dell’ecosistema internet italiano (Clusit, AIIP, AIPSI, MIX, Impara Digitale); è stato Presidente di AIIP – Associazione Italiana Internet Provider. Dopo essere stato Direttore Generale dell’Area Digital del Gruppo24ore, nel 2012 è stato candidato indipendente per il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. È stato considerato dal Corriere della Sera tra i 30 imprenditori più innovativi in Italia. Deputato del Gruppo Misto, Membro dell’intergruppo parlamentare per l’innovazione tecnologica, è stato nominato Presidente del Comitato di indirizzo dell’Agenzia per l’Italia Digitale dal Presidente del consiglio Matteo Renzi. È Professore straordinario di Sistemi di elaborazione dell’informazione, Servizi di rete e sicurezza. Appassionato di digitale, crede fermamente che la cultura dell’innovazione assieme alla tecnologia possa migliorare la società e la vita delle persone.

Twitter: @quinta

Angelo Martelli

PhD Candidate in Political Economy presso lo European Institute della LSE, dove lavora come Research Assistant, Graduate Teaching Assistant presso il Dipartimento di Economia, Guest Lecturer per LSE Enterprise e dal 2014 come Presidente della LSE Italian Society. Precedentemente alla LSE ho conseguito un Master of Advanced Studies in Economics presso l’Università Pompeu Fabra, un MSc in Economics alla Barcelona Graduate School of Economics e la laurea triennale in International Economics and Management presso l’Università Bocconi. Durante i miei studi ho avuto brevi esperienze lavorative presso Morgan Stanley e Accenture. Sono stato molto attivo nel mondo degli MUN e dal 2009 sono nell’Advisory Board dell’Associazione MILMUN. Ho scritto articoli per testate internazionali tra cui il Wall Street Journal.

Twitter: @angelo_martelli

Mattia Diletti

Ricercatore in Scienza politica, ha lavorato all’Università di Teramo ed è stato Visiting Scholar della Georgetown University (Washington DC, Stati Uniti). I suoi interessi di ricerca riguardano il sistema politico americano, il rapporto tra intellettuali, esperti e politica, l’evoluzione delle culture politiche, le élite politiche.

Recentemente, è stato coordinatore della Ricerca di DIpartimento “I think tank in Italia” (ricerca svolta grazie al sostegno di Vodafone Italia). È membro della Sisp (Società Italiana di Scienza Politica), del GeopEC (Osservatorio Geopolitico sulle Elite Contemporanee) e del Cemas (Centro di ricerca Cooperazione con l’Eurasia, il Mediterraneo e l’Africa sub.sahariana della “Sapienza”).
Fa parte del Comitato Scientifico del Cispea (Centro interuniversitario di Storia e Politica Euroatlantica), è membro del Comitato Scientifico della collana editoriali “Sconfinando” (Guerini e Associati, Milano) e del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Comunicazione, Ricerca, Innovazione.
Twitter: @mattiadiletti

 

Maurizio Del Conte

Professore associato di Diritto del lavoro. International visiting professor nella University of Richmond, School of Law (Richmond, Virginia) e nella Università di Kobe (Giappone). Ha tenuto corsi, lezioni e conferenze presso diverse univerità italiane e straniere, tra cui Tokyo University (Giappone), Kyoto University (Giappone), Pennsylvania State University (USA), University College of Dublin (Irlanda), Universidad Nacional Autónoma de México-UNAM (Messico). Direttore della Researc Unit on Law and Economics Studies – RULES, presso il BAFFI Center on International Markets, Money & Regulation. E’ coordinatore di redazione della rivista Orientamenti della giurisprudenza del lavoro, membro del comitato di redazione della rivista Diritto delle relazioni industriali, membro dell’editorial board della rivista E-Journal of International & Comparative Labour Studies

 

Damien Lanfrey

Laureato in Economia all’Università degli Studi di Parma, ha conseguito il dottorato alla City University in Sociologia dei Media, con una ricerca sui processi, configurazioni e pratiche di azioni collettive nate sui Social Web. Successivamente si occupa di new media e sociologia delle organizzazioni. Dal 2012 è collaboratore del Consigliere del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sui temi dell’E-Government, public engagement, politiche dell’innovazione e smart cities. È membro dell’Internet Politics ECPR Standing Group e dell’Oxford Internet Institute Doctoral Programme Alumni Group.

Twitter: @damienlanfrey

 

Mario Calderini

Mario Calderini, laureato in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Torino, ha ottenuto il PhD in Economics presso la University of Manchester. E’ Professore Ordinario al Politecnico di Milano presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale dove insegna Economia e Organizzazione Aziendale e Sistemi di Controllo di Gestione. È vice-direttore dell’Alta Scuola Politecnica. È Honorary Research Fellow presso la University of Manchester. Insegna Management dell’Innovazione presso la Luiss Business School ed è stato Visiting Professor alla Tongji University di Shanghai. È il consigliere del Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, con delega alle politiche di ricerca e innovazione. Durante il governo del Presidente Monti è stato consulente presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri in materia di strumenti finanziari per l’innovazione. Recentemente è stato membro e delegato italiano della Task Force del G8 per la Social Impact Finance, partecipando, insieme alla Fondazione Human e all’Universitità di Roma La Sapienza, alla stesura del Rapporto italiano “La finanza che include. Gli investimenti ad impatto sociale per una nuova economia”. È titolare del corso Social Innovation all’interno della Laurea Magistrale in Management Engineering.
Twitter: @mariocalderini

 

Annibale D’Elia

Si occupa da oltre dieci anni di strategie di rete per reinventare le politiche pubbliche al sud Italia. Dopo aver lasciato la carriera musicale, ha studiato all’Università di Bari e di Firenze, e ha cofondato una cooperativa premiata nel 2000 come migliore giovane impresa d’Italia. Dal 2007 lavora a Bollenti Spiriti, il programma della Regione Puglia per i giovani. È stato chiamato nella task force del Mise sulle startup innovative e nel comitato di indirizzo del Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca. Dirigente dell’ufficio Politiche Giovanili e Legalità della Regione Puglia.

Twitter: @annibale_delia

 

Matteo Brambilla

Dalla conclusione degli studi in economia e management dell’ambiente e delle energie rinnovabili svolge il ruolo di consulente in tema di sostenibilità, responsabilità sociale di impresa e strategie di stakeholder engagement. Oggi collabora con il Comune di Milano come responsabile della Food Policy cittadina.

Marco Gay Matteo

Torinese, nato nel 1976, è sposato e ha tre figli. Le sue radici provengono da una famiglia industriale operante nel settore metalmeccanico che, all’insegna dei valori e dell’etica, ha formato la sua visione della vita.
Una formazione arricchita successivamente dalle esperienze imprenditoriali avviate in proprio: da WebWorking che si occupa di Business Strategy e Web Marketing, a Ottovolante, specializzata in Digital Project; dall’agenzia pubblicitaria GSW WorldWide Italy alla startup innovativa AD2014, operante nel settore Internet of Things, e la Torino1884 che promuove prodotti della tradizione locale. Dal novembre 2015 è anche socio e Vice Presidente di Digital Magics, società incubatore di progetti digitali che fornisce servizi di consulenza e accelerazione a startup e imprese, per facilitare lo sviluppo di nuovi processi tecnologici. Marco Gay inizia il suo percorso nel Sistema confederale nel 2004 entrando nel Gruppo Giovani dell’Unione Industriale di Torino; Presidente della Federazione Regionale, membro del Consiglio Centrale, delegato GI per la diffusione dei Servizi Digitali Evoluti, promotore del primo G8 Young Business Summit a Stresa nel 2009: una ricca esperienza associativa culminata il 6 maggio 2014 con l’elezione a Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria e Vice Presidente Confindustria. Accanto all’impegno confindustriale quello sul territorio: la collaborazione con la Regione Piemonte, per l’attuazione del Piano Giovani, e con il Politecnico di Torino, per il trasferimento tecnologico e l’alta formazione; la docenza presso l’Istituto Europeo di Design, la Presidenza del Rotary Club Torino Superga.

Twitter: @marcogy 

 

Paolo Gerbaudo

Sociologo culturale e politico, docente universitario in società e culture digitali al King’s College London. Precedentemente è stato professore associato in giornalismo e comunicazione presso il Media Departement della Middlesex Universiity e professore aggiunto di Sociologia presso l’American University de Il Cairo. È autore di Tweets and the Streets, libro su social media e attivismo, pubblicato da Pluto Press nel 2012.

Twitter: @paologerbaudo

 

Francesca De Chiara

Francesca is a social researcher and joined the Digital Commons Lab in March 2014. Before working in FBK’s Centre for Information Technology, she was living in Heidelberg, Germany. She’s the co­-founder of the ODI Trento City Node of the Open Data Institute. She holds a PhD in Sociology and  Social Research (2010) and has  research  experience  in  the  field  of development studies, open data and open government.  Her doctoral dissertation – The World Bank: knowledge, technology and development in a multilateral institution – focused on the role of the World Bank as a knowledge producer, by analyzing the organizational transformation during Wolfensohn presidency, the launch of the online aid-management platform powered by the Bank, and the implementation of the Development Gateway web portal. She has been Research Fellow at Dept. of Development Sociology/Polson Institute for Global Development –Cornell University in 2009-2010, working under the supervision of Philip McMichael, and visiting doctoral student at the University of WarwickWarwick Business School, where she joined the Public Policy Group led by prof. Colin Crouch in 2006-2007. She has research experience in the field of open data, open government and development studies and is mainly interested in analyzing the impact and the actual reuse of open data. In this context, she has presented papers at international conferences, organized workshops and training courses. She recently lectured at LUISS University in Rome. She is part of the Open Knowledge NetworkSchool of Data network, collaborates in bottom-up initiatives focused on crowdsourcing and civic monitoring, likeMonithon. She’s editor of the Open Knowledge Italian official blog, author of academic articles and lately referee for the European Journal of Political Research. Last accepted paper to be presented at CES Conference in Paris, July 2015, will be focused on the value of open data for the European Cohesion. She has served as country reviewer for the Open Data Barometer 2013, a research report by the World Wide Web Foundation and the Open Data Institute. She has translated the Open Data Certificates (now in Beta) in Italian in 2014, organized the first edition of the contest Trentino Open Data Challenge, and is responsible for the open data related activities within the EU FP7-funded Finodex project, an accelerator for SMEs and Web entrepreneurs that make use of both existing open data-sets and the platform FiWare. Since February 2013, she has worked at the Trentino Open Data project, resulting in the launch of the open government data catalog dati.trentino.it. She has been awarded a Mobility Fellowship to visit the Governance Lab at New York University. She’s now Research Scholar at NYU Polytechnic of Engineering. As Visiting Fellow she’s working with the Govlab team on the project Open Data 200 Italy, the first comprehensive study of Italian companies that use open data to generate new business and develop new products and services.

Twitter: @Lebowskiana

 

Chiara Ciociola

Community Manager di A Scuola di Open Coesione.

Web editor e redattrice di Neural Magazine, rivista di cultura digitale e new media art. Attivista costante di Monithon.it,  da Giugno 2013 è co-fondatrice di akuBari, associazione di promozione sociale per lo sviluppo urbano e la partecipazione attraverso le nuove tecnologie e gli open data.

Twitter: @chiaracio

 

Gino Roncaglia

Gino Roncaglia is Associate Professor and Director of the University Master in e-Learning (http://masterel.unitus.it) and of the Advanced course on the future of the book (http://www.ebooklearn.com) at Tuscia University, Viterbo. He authored a number of scholarly books and articles both in the field of History of Logic and in the field of Digital Humanities, including the best selling Italian textbook on new media “Il mondo digitale”, Laterza 2001, with Fabio Ciotti, 13 reprints between 2001 and 2010. He also co-authored the best-selling Italian manual on the use of the Internet (“Internet. Manuale per l’uso della rete”, also published by Laterza, six edition and 22 reprints between 1996 and 2004). His latest book is “La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro”, Laterza 2010 (web site: http://www.ebooklearn.com/libro). He is scientific consultant for the New Media division of the Italian State TV Broadcaster RAI, and has been scientific consultant and author of a number of TV programs on new media from 1996 onwards (including the well known educational TV show ‘Mediamente’, aired between 1996 and 2003). He has also been teaching university and master level courses on new media and digital humanities at the Universities of Florence and Venezia “Ca’ Foscari”.

Specialties: Digital Humanities, e-Learning, Information literacy, History of Logic, e-Books and Digital Publishing

 

Anna Masera

Giornalista, è caporedattore e public editor (garante del lettore) presso La Stampa, dove è stata social media editor. È stata capo ufficio stampa e responsabile Comunicazione della Camera dei deputati durante la XVII legislatura per due anni, tra il 2014 e il 2015 (in aspettativa dalla Stampa). È membro del Comitato dei Garanti del Centro Nexa per Internet & Società al Politecnico di Torino. Laureata in Storia alla Yale University, ha conseguito il master in Giornalismo presso la Columbia University Journalism School di New York.

Twitter: @annamasera 

 

Francesco Di Costanzo

Promotore di #pasocial e direttore cittadiniditwitter.it

Esperto di comunicazione, social network e autore dei libri “Cittadini di Twitter. La nuova comunicazione nei servizi pubblici locali” (2012, Indiscreto Stefano Olivari Editore), “Comune di Twitter” (Anci Toscana – Polistampa Editore, 2013) e “WhatsApp in città? La nuova frontiera della comunicazione pubblica” (2015, Indiscreto Stefano Olivari Editore). Fondatore e direttore della prima testata giornalistica italiana dedicata alla nuova comunicazione pubblica e privata, www.cittadiniditwitter.it. Promotore di #pasocial, gruppo formato da capo uffici stampa, comunicatori e social media manager del Governo, Presidenza del Consiglio e Ministeri, per lo sviluppo della nuova comunicazione in enti e aziende pubbliche. Un blog su Tiscali. Organizzatore di numerosi convegni, corsi, lezioni e presentazioni sulla nuova comunicazione via web e social network. Fondatore con numerose aziende di trasporto pubblico italiane del network #socialbus, prima rete europea per lo sviluppo della comunicazione social nel settore dei trasporti. Promotore di numerose iniziative e campagne per lo sviluppo e la promozione dell’utilizzo di web e social network per l’informazione pubblica e di servizio ai cittadini.

 

Marco Laudonio

Giornalista pubblicista, dottorando in Comunicazione, ricerca, innovazione presso l’università La Sapienza. Durante la presidenza di Enrico Letta è stato coordinatore editoriale del sito del Governo italiano e social media manager di Palazzo Chigi.
Dopo la laurea si è specializzato con un Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media presso l’università di Roma Tor Vergata. Ha collaborato con La Stampa, la Repubblica, Il Salvagente, Il Sole 24 Ore. In Rai è stato autore e co-conduttore della seconda edizione del format tv E-cubo ed ha lavorato per la Direzione Marketing – Ufficio Studi occupandosi in particolare della collana VQPT (Rai Eri).
Ha partecipato all’ideazione e gestione online delle principali iniziative web del PD dalla sua fondazione al settembre 2011, ricoprendo il ruolo di coordinatore editoriale di partitodemocratico.it dal gennaio 2008 al marzo 2011, e quello di responsabile dei rapporti con i circoli e le realtà associative universitarie e del mondo dell’innovazione nel dipartimento Università e Ricerca del Partito Democratico fino all’aprile 2013.
A maggio 2014 è uscito per i tipi di Mimesis “Alfabeto Grillo. Dizionario critico ragionato del MoVimento 5 Stelle” che ha curato con Massimiliano Panarari

Twitter: @marcolaudonio 

 

Riccardo Luna

”Giornalista, sono stato il primo direttore dell’edizione italiana di Wired e promotore della candidatura di Internet al Nobel per la Pace. Sono appassionato di “storie idee e persone che cambiano il mondo” e in particolare l’Italia. Dal settembre 2011 scrivo di innovazione su La Repubblica. Ho rubriche anche su Wired, Vanity Fair e Traveller. Il mio blog è su Il Post. Dal gennaio 2012 sono presidente di wikitalia, associazione che si propone di diffondere trasparenza, open data e partecipazione nella politica italiana usando la rete. Sono coordinatore dell’Innovation Advisory Board di Expo2015 e membro del board di Oxfam e di Building Green Futures. Di CheFuturo! sono il direttore responsabile”. Riccardo Luna è un Digital Champion.

Twitter: @RiccardoLuna 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bio Partecipanti

 

Simona Augello

Amante della fotografia, studentessa di architettura, amo lavorare con il paesaggio e questo è ciò che mi ha spinto ad unirmi alla associazione Archit.lab, si pone come obiettivo la rigenerazione urbana. il tema della città è uno degli argomenti che mi sta più a cuore anche per questo sto svolgendo il mio progetto di tesi ad Agrigento di cui il tema principale è l’agricoltura urbana di cui il relatore è il prof Maurizio Carta la prof.ssa Scavane e correlatrice prof.ssa Barbara Lino.

facebook twitter linkedin

 

Daniele Baglione

Sono Avvocato, al mio secondo mandato da Sindaco di Gattinara, un comune di 8.400 abitanti in Provincia di Vercelli. Sono stato consigliere provinciale e Presidente dell’Unione dei Comuni del mio territorio. I miei interessi sono rivolti allo sviluppo turistico della mia Città (famosa per il rinomato vino Gattinara D.O.C.G.) e allo sviluppo di una Comunità unita attorno a progetti sociali ed economici che coinvolgano tutti i cittadini.

facebook twitter linkedin

 

Federico Beffa

Da 10 anni mi occupo di temi connessi con politiche energetiche locali. Dal 2010 Fondazione Cariplo lavoro su temi quali audit energetici, pianificazione energetica, efficienza energetica e mobilità sostenibile. Cerco sempre di innovare il mio lavoro mi piace approfondire anche temi diversi da quelli ambientali. Precedentemente ho collaborato con diversi soggetti: università, multiutility nel settore gas ed energia elettrica, un’agenzia per l’energia in Irlanda e una cooperativa di urbanistica.

facebook twitter linkedin

 

Luca Berardi

Ho sempre avuto un forte interesse per la gestione della cosa pubblica in tutte le sue sfaccettature, ed è per questo che ho conseguito la laurea in Economia delle amministrazioni pubbliche presso l’Università Bocconi. Di recente ho avuto l’opportunità di lavorare nell’ambito dei fondi strutturali presso la Commissione Europea. Tra le mie competenze cito la strutturazione di partenariati tra pubblico e privato, la contabilità degli enti pubblici e la finanza di progetto.

facebook twitter linkedin

 

Italia Nicoletta Brambilla

Sono laureata in geografia e ho proseguito la mia formazione con un master sulla comunicazione dell’ambiente. Ho collaborato con case editrici, istituti e centri di ricerca, agenzie di comunicazione, portali online per la diffusione delle tematiche legate all’ambiente e alla sostenibilità. Nel 2015 ho iniziato un nuovo corso di laurea magistrale in Valorizzazione culturale del territorio e del paesaggio presso l’Università degli Studi di Milano e vorrei specializzarmi nelle politiche urbane.

facebook twitter linkedin

 

Matteo Cadeddu

Rientrato dagli Stati Uniti dopo una borsa di studio grazie alla quale ho potuto lavorare da Kiva, la più grande piattaforma di crowdfunding sociale al mondo. Ho studiato Relazioni Pubbliche e poi ho studiato Management della Comunicazione Sociale, Politica e Istituzionale. Ho lavorato in Belgio per 10 mesi su progetti europei Horizon 2020, principalmente su prevenzione contro la droga in adolescenti. Durante gli studi sono stato presidente di una rete di associazioni giovanili.

facebook twitter linkedin

 

Laura Camellini

Mi chiamo Laura Camellini, sono una web designer con background creativo, ho sempre operato su tecnologie open source sin dai tempi della mia laurea, in cui facevo editing video. Attualmente lavoro come freelance presso www.demetratech.eu. Mi occupo di data journalism e di visualizzazioni interattive dal 2012, conosco d3.js ed ho fatto 2 corsi online con Alberto Cairo. Sono attiva all’interno della comunita’ Spaghetti Open Data in Italia.

facebook twitter linkedin

 

Marco Carolli

Sono laureato in ingegneria meccatronica (robotica) presso l’Università di Trento. Dopo un anno di lavoro presso il Centro Ricerche Ducati Energia mi appresto a settembre a partecipare alla IEEE Second International Smart Cities Conference e a proseguire, con borsa di studio, con un post-master in Smart Community Design & Management ambendo così a unire l’impegno sociale, nel volontariato e nell’attivismo giovanile, con gli strumenti ed il rigore di una formazione scientifica e tecnica.

facebook twitter linkedin

 

Giuseppe Ciarliero

Sono nato in Basilicata. Nel 2007 ho iniziato la scoperta dell’Italia e del mondo, prima a Salerno, poi in Olanda. Dopo la laurea triennale mi trasferisco a Roma dove continuo gli studi alla LUISS e alla LSE (Londra). Nel 2013 ho lavorato nel campo della comunicazione. Tra il 2014 e maggio 2015 sono tornato ad occuparmi di fondi UE, grande passione che deriva dalle precedenti attività di volontariato. Dal maggio 2015 di nuovo a Roma come consulente nel settore Government and Public Sector.

facebook twitter linkedin

 

Stefania Colonna

Sono Stefania Colonna e sono laureata in giurisprudenza. Amo viaggiare e ho studiato a Siviglia, a Londra e a Oxford. Sono un avvocato, ma dopo un master in Istituzioni parlamentari europee e un dottorato di ricerca in Istituzioni e politiche comparate, ora sono consulente legislativo per la commissione affari costituzionali e per la commissione lavoro alla Camera dei Deputati. Cerco di cogliere ogni occasione utile per arricchire il mio bagaglio di competenze e conoscenze.

facebook twitter linkedin

 

Valentina D’Adda

Sono Valentina D’Adda, ho 25 anni e appartengo “per forza o per amore al numero di quelli per i quali lavorare vuol dire lavorare sul serio, compiere qualcosa di necessario o almeno di non inutile per gli altri oltre che per sé”. Sono laureata in Management delle Amministrazioni Pubbliche alla Bocconi, ho vissuto per qualche tempo a New York, Milano, Roma e Johannesburg dove mi sono confrontata con esperienze variegate e formative. Le mie passioni: la cosa pubblica, i viaggi, i ristoranti.

facebook twitter linkedin

 

Luisa De Caro

Quando ho iniziato gli studi, campi del diritto con una dimensione sovranazionale e comparativa hanno subito attirato la mia attenzione,influenzando le mie scelte accademiche e professionali.Ciò mi ha portato a studiare all’estero (PompeuFabra, NYU) e a avere esperienze professionali presso istituzioni pubbliche,come Commissione EU e FTC, dove ho avuto la possibilità di coltivare un’altra mia grande passione, lavorare nell’interesse pubblico,passione che perseguo ogni giorno lavorando per l’AGCM.

facebook twitter linkedin

 

Simona De Giorgio

Lavoro in Camera di commercio di Torino, mi occupo di creazione e sviluppo d’impresa da quella tradizionale e innovativa, sociale, culturale, tecnologica. Sono referente del Comitato per l’imprenditorialità sociale istituito presso lo stesso ente. Seguo con interesse e curiosità progetti di rigenerazione urbana della mia città, a titolo personale e professionale. Mi piace costruire progetti e condividerli e facilitare network in cui intravedo sviluppo e futuro. In questo ho ottime competenze.

facebook twitter linkedin

 

Livia Di Nardo

Sono Livia e da 5 anni lavoro un’organizzazione non profit dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nelle scuole. Vivo tra Bruxelles e Roma dove mi occupo di fundraising e gestione di progetti internazionali. Ho oltre dieci anni di esperienza in consulenza e ricerca sul il mercato del lavoro, responsabilità sociale d’impresa e imprenditoria. Ho una laurea in Sociologia e un Master in Ricerca Qualitativa. Parlo inglese, francese e spagnolo.

facebook twitter linkedin

 

Silvia Fanzecco

Curiosa e propositiva ventiquattrenne cagliaritana, neolaureata alla triennale di Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Cagliari. Comunicazione e innovazione mi hanno sempre affascinato, ed ora cerco di cogliere tutte le opportunità per sperimentare e trasformare la passione in mestiere. Ho iniziato dall’Ufficio Stampa del Comune di Cagliari e ora, come responsabile della comunicazione del coworking Open Campus, racconto il mondo dell’innovazione made in Sardinia.

facebook twitter linkedin

 

Francesca Felline

Laurea in ingegneria dei materiali e sono ricercatrice presso un Centro di Ricerca privato Pugliese. Le mie competenze sono relative alla gestione di progetti di ricerca e attività di trasferimento tecnologico. Dal 2013 sono Consigliere dell’Ordine degli Ingeneri della Provincia di Lecce con delega all’innovazione. Dal 2015 faccio parte del progetto CNI Scintille del Consiglio Nazionale degli Ingeneri (CNI) come redattore del Blog.

facebook twitter linkedin

 

Cecilia Frajoli Gualdi

Da sempre appassionata di arte, cinema e letteratura ho finito per laurearmi in Giurisprudenza, scoprendo una passione per l’economia ma soprattutto per l’architettura e l’urbanistica. Un Master in Culture Ambientali e uno in Progettazione Europea. In attesa di divenire avvocato per quasi due anni sono stata Presidente di un’Area Marina Protetta, incarico che ho dovuto lasciare per subentrare in consiglio comunale.

facebook twitter linkedin

 

Damiano Franco

Da sempre appassionato di tecnologia e fai da te, sono affascinato dalla possibilità che tutti abbiamo di realizzare grandi cose senza essere necessariamente essere degli esperti. Grazie alla rete continuo ad imparare e sono entrato in contatto con persone fantastiche in tutto il mondo, perfino a due passi da casa. Al momento mi occupo di sviluppo software e fabbricazione digitale.

facebook twitter linkedin

 

Gabriele Giacomini

Mi laureo in filosofia all’Università San Raffaele di Milano, dove studio con Massino Cacciari e Angelo Panebianco. Sono dottore di ricerca in Neuropsicologia cognitiva e filosofia della mente. Ho pubblicato articoli scientifici, collaborato con enti di ricerca e per Mimesis ho scritto “Psicodemocrazia: quanto l’irrazionalità condiziona il discorso pubblico” (2016). Da maggio 2013 sono Assessore all’innovazione e allo sviluppo economico del Comune di Udine.

facebook twitter linkedin

 

Alberto Gianera

Passo 18 anni a 1500 metri, poi un paio di anni a Londra a vedere cosa so fare da solo. Torno in Italia, e a Sociologia a Trento affianco una serie di attività volontarie: una radio, un giornale locale, un comitato elettorale. Nel frattempo imparo cose: la scrittura, la grafica, la fotografia, la comunicazione. Poi magistrale in relazioni internazionali, e inizio a lavorare con le cose che ho imparato e mi piace. Ogni tanto vado all’estero, 6 mesi ad Amsterdam e 5 a Tallinn, ma poi sempre torno.

facebook twitter linkedin

 

Gianni Martari

Animatore di comunità, consigliere comunale, educatore (forse) specializzato in processi di comunità che spesso partono dai giovani, service designer per enti pubblici ed aziende. Amante del territorio che mi circonda e appassionato all’idea che il cambiamento è li.

facebook twitter linkedin

 

Nunzia Mataluni

Ho svolto uno stage in Commissione Agricoltura del PE, gestito progetti europei su energie rinnovabili e risorse sostenibili e collaborato in un’associazione di promozione dei diritti dei migranti. Sono interessata ad approfondire tematiche inerenti il miglioramento delle condizioni generali di vita delle persone, in particolare attinenti il potenziamento dell’ integrazione e innovazione sociale. Parlo fluentemente inglese e francese, nozioni base di spagnolo, turco e portoghese.

facebook twitter linkedin

 

Donatella Migliaccio

Da sempre appassionata di arte, cinema e letteratura ho finito per laurearmi in Giurisprudenza, scoprendo una passione per l’economia ma soprattutto per l’architettura e l’urbanistica. Un Master in Culture Ambientali e uno in Progettazione Europea. In attesa di divenire avvocato per quasi due anni sono stata Presidente di un’ Area Marina Protetta, incarico che ho dovuto lasciare per subentrare in consiglio comunale.

facebook twitter linkedin

 

Stefano Mottarelli

Sono Nato a Sondrio nel 1982, lavoro nella Direzione Affari Istituzionali e dell’UE di Edison, curando le relazioni con gli interlocutori istituzionali italiani ed europei. Sono membro di diversi comitati dell’industria energetica europea, tra cui l’Energy Community, Eurelectric e WEC. Prima di entrare in Edison ho lavorato negli Affari Istituzionali di AXPO e nell’area degli investimenti esteri di Unicredit. Laureato in Relazioni Internazionali, ho conseguito un Master in Management dell’Energia

facebook twitter linkedin

 

Rosalba Nardelli

Pugliese, ma attualmente vivo e lavoro a Bruxelles presso la DG Ambiente della Commissione Europea come agente contrattuale. Ho una solida formazione negli affari Internazionali ed Europei, master post graduate in Affari Europei a Bruxelles e LS in Relazioni Internazionali e la LT in Scienze Politiche alla Sapienza di Roma. Studente Erasmus in Economia Internazionale alla CBS di Copenaghen là dove è iniziato il mio interesse per l’Europa. Appassionata di politica, ambiente, sviluppo sostenibile.

facebook twitter linkedin

 

Elisabetta Nava

27 anni, vicesindaco da 6, architetto da 3. Cerco e seguo momenti formativi e professionali che mettano in relazione policy maker, esperti e “practitioner”, perché dall’incontro si generino possibilità di cambiamento per i territori. Lavoro con e per i territori ascoltandone le istanze, cogliendone le potenzialità e lasciando che queste emergano in un’ottica di collaborazione e condivisione. Convinta che gli innesti e le azioni “cross sector” siano la strada da perseguire.

facebook twitter linkedin

 

Nicolò Rosato

Ho 17 anni, sono triestino e mi piace stare in mezzo alla gente. Appassionato dell’informazione (prevalentemente politica) e amante dei nuovi Media, tento di conciliare le due cose: utilizzo i Social per leggere le notizie [quasi] live. Adoro scrivere e tengo un blog. Studio permettendo metto in gioco le mie – ancora precarie – competenze: aiuto mia madre in un’agenzia di comunicazione. Quasi dimenticavo: amo il digitale ma non dimentico il cartaceo. I libri sono una mia grande passione.

facebook twitter linkedin

 

Tommaso Scavone

29 anni, laureato in Cooperazione Internazionale (BC) e Sviluppo Locale (MA), Master in Finanziamenti Europei. Da sempre interessato ai temi legati allo sviluppo e alla promozione di modalità virtuose di sviluppo locale. Attualmente European Project Manager presso ANCI Toscana. Supporto (da tecnico) il Coordinamento ANCI Toscana Giovani.

facebook twitter linkedin

 

Marzia Scopelliti

Dottoranda in Diritto Internazionale. Laureata in Relazioni Internazionali (RI), master in Bio-diritto ed etica. Membro di un gruppo di ricerca sulla governance dell’Artico presso la Complutense di Madrid. Competenze: ricerca, fundraising, scrittura di progetti, coordinazione di congressi. Autrice presso Zeppelin, rivista online di politica internazionale. Linee di ricerca: diritto, RI, studi polari. Interessi: sostenibilità ambientale e alimentare, politica internazionale.

facebook twitter linkedin

 

Alessandro Spazzoli

Ho 25 anni, sono di Ravenna e sono service designer con un background in legge. Ho fatto esperienze di tirocinio in Agenzia delle Dogane, in Parlamento Europeo e presso ActionAid. Mi piace muovermi tra contesti disciplinari non comunicanti e metterli in connessione. Tax compliance e design, un esempio tra tutti. Mi interessano le realtà in grado di abilitare impatto sociale, in particolare l’innovazione sociale, l’innovazione nella PA, dei servizi pubblici e del policy making.

facebook twitter linkedin

 

Andrea Zafferano

Ho 27 anni e sono originario di Cosenza. Dilpoma di maturità classica e laurea in Sc delle Pubbliche Amministrazioni presso La Sapienza. Fin da adolescente molto curioso e interessato verso: storia moderna e contemporanea, politica, attualità, musica, cinema e letteratura. Consulente aziendale da due anni (ambito finanza agevolata). Da qualche mese dedico parte del tempo libero all’Associaizone RigenerAZIONE, ambito rigenerazione urbana.

facebook twitter linkedin

 

Davide Zoppi

29 anni, nato a La Spezia ma cittadino del mondo. Spiccate capacità relazionali e una forte volontà di assunzione di responsabilità. Ho viaggiato in tutto il mondo sin da adolescente, da solo in viaggi studio in Gran Bretagna, Irlanda e anni più tardi negli Stati Uniti per apprendere l’inglese. Ho imparato che la libertà va di pari passo con la responsabilità. In seguito ho frequentato il Liceo Classico e mi sono laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica di Milano.

facebook twitter linkedin

 

Obiettivi

Giunta alla sua sesta edizione, la RENA Summer School continua ad affrontare il tema della cittadinanza responsabile e del buon governo, elevandolo alle sfide del nostro tempo lungo cinque direttrici fondamentali: policy, politics, engagement, markets, media. Il filo conduttore è la costruzione di assemblaggi sempre nuovi, -sotto diversi punti di vista: dalla costruzione delle politiche pubbliche all’azione politica, dal mercato all’azione collettiva e dei corpi intermedi, dal coinvolgimento del corpo elettorale alla trasformazione del “quarto potere”.

Saranno trenta gli “studenti” selezionati, a cui potranno aggiungersi alcuni uditori.

Le giornate sono costruite in modo da favorire la contestualizzazione e la comprensione del cambiamento, l’obiettivo è sviluppare una cassetta degli attrezzi che consenta di innestare in un processo sistemico l’innovazione episodica. In continuità con la quinta edizione, la Summer School affronta in modo trasversale i temi che investono a vario titolo gli attori del cambiamento, superando la tradizionale suddivisione tra soggetti attivi e passivi di politiche pubbliche e dinamiche sociali e di mercato.

Oltre all’obiettivo di studio e riflessione, la settimana della Summer School è occasione anche per intercettare e aggregare esperienze e contributi che si collochino nella curva ascendente dell’innovazione. Non basterà “portare in scena” le più importanti esperienze consolidate, ma occorrerrà principalmente mettere in atto uno sforzo di scouting di nuovi temi e soluzioni da sperimentare.

RENA lancia una sfida ambiziosa, puntando a capitalizzare il suo valore naturale, fondato sulla peculiare capacità di mettere in rete classe dirigente, società civile attiva e attori impegnati a “spingere in avanti” la frontiera del mercato e dell’organizzazione sociale.

Temi

L’edizione 2016 della Summer School continua ad offrire spunti di riflessione attinenti le dinamiche con cui si individuano, si gestiscono e si risponde a obiettivi e necessità sociali, analizza le strutture – intese in senso lato – e gli strumenti da esse utilizzati per governare tali dinamiche.

Ogni giornata della Summer School offre spunti e chiavi di lettura lungo cinque direttrici fondamentali: policy, politics, engagement, markets, media.

La giornata di apertura è dedicata alla policy, calata nel contesto di amministrazioni o istituzioni, e si concentra sul metodo e sul fondamento informativo per la costruzione di politiche pubbliche, l’individuazione di soluzioni innovative attraverso la cooperazione con interlocutori esterni all’amministrazione e l’uso di modelli di valutazione dell’impatto delle politiche, anche collegate a fonti di finanziamento alternative o integrative rispetto alle risorse pubbliche.

La seconda giornata è consacrata a politics ed offre un approfondimento delle dinamiche di costruzione dell’identità politica, alla capacità di individuazione e rappresentazione dei bisogni sociali e della resilienza delle risposte rappresentate. Offre inoltre uno spaccato sulle tecniche di comunicazione e valutazione dell’operato politico.

La terza giornata affronta i temi del mercato sotto due principali aspetti: offre da una parte un’analisi delle sfide regolatorie, considerando anche le questioni delle nuove tipologie di ingaggio lavorativo e di produzione di beni e servizi e fornendo una prospettiva sul ruolo degli individui rispetto al miglioramento del benessere comune (common innovation); e dall’altra affronta la sua evoluzione verso la creazione, produzione, distribuzione e consumo condivisi di beni e servizi. Saranno affrontati i temi del lavoro, della block chain e della sostenibilità economica.

La quarta giornata si focalizza sulle dinamiche dell’ingaggio pubblico, inquadrandone tra l’altro motivazioni e confini. Si analizzano strumenti ed esperienze di format di ingaggio pubblico, attraverso alcune chiavi di lettura: il rapporto tra advocacy, attenzione e partecipazione, il rapporto tra informazione e coinvolgimento e le civic technologies come “settore produttivo” in crescita.

La quinta giornata offre spunti relativi ai media, a come cambiano i loro strumenti e il loro ruolo, come questi si trasformino per raggiungere vecchi e nuovi target secondo strutture sempre più dinamiche e come gestiscono la scomparsa della demarcazione tra produttore e utilizzatore delle informazioni.

Lezioni

Le giornate alterneranno lezioni frontali e momenti interattivi. I docenti e gli studenti saranno incoraggiati a scambiarsi domande, punti di vista ed esperienze. Saranno inoltre previsti alcuni momenti strutturati di scambio fra gli studenti per condividere progetti e competenze e favorire la costruzione di reti e relazioni a supporto dei progetti dei partecipanti più coerenti con la mission di RENA.

La scuola è organizzata grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo, A.Di.Su. Puglia e Comune di Lecce, Assessorato alle politiche comunitarie, politiche giovanili, politiche per il lavoro e formazione professionale.

 

Requisiti di accesso

Non vi sono limiti d’età né requisiti minimi in termini di titoli di studio. È però fortemente raccomandata la conoscenza della lingua inglese.

Aspiriamo a far incontrare persone con profili disciplinari diversi, motivate a mettere a sistema competenze ed abilità complementari. Puntiamo a far lavorare insieme economisti e blogger, filosofi ed imprenditori, ingegneri e sociologi, programmatori informatici e architetti, assessori e ricercatori.

News

9 agosto 2016

RENA Summer School: oltre 120 candidature arrivate da tutta Europa

Redazione RENA

Le richieste di partecipazione all’edizione 2016 della scuola su cittadinanza responsabile e buon governo, in programma a Lecce dal 26 al 31 agosto, ...

Carica altre news